Politiche scolastiche

  • Linee guida in arrivo per le mense scolastiche

    Bambini panino

    Dopo la sentenza del Tribunale di Torino che consente ai genitori di scegliere tra il servizio mensa ed il pasto da casa, il Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini interviene all'essemblea dell'ANCI di Bari annunciando delle linee guida. Nei prossimi giorni infatti è previsto un incontro tra il Ministro dell'istruzione, il neo Presidente Anci, Antonio Decaro ed il Ministro della Salute Lorenzin, per discutere del tema ed ipotizzare delle linee guida che diano una chiara ed omogenea indicazione alle scuole e ai servizi comunali.Nel frattempo, nelle scuole di Torino, emerge un altro problema legato ai refettori.

  • Contributo volontario? Mica tanto!

    volontariato partecipazione

    Una mamma di un bambino che frequenta la scuola Dante Alighieri di Sesto a Milano ha denunciato qualche giorno fa la richiesta da parte della scuola di pagare attività extracurriculari durante l'orario scolastico. Il Dirigente ha ricordato ad inizio anno alle famiglie che i progetti in programma per ampliare l'offerta formativa sono tutti a pagamento, l'ammontare richiesto è di 30 euro per bambino per la scuola primaria e secondaria di I grado, e 15 euro per bambini delle materne.

  • Le mense scolastiche che funzionano ci sono

    ServizioMensa

    Il tema delle mense scolastiche è ormai all'ordine del giorno: tariffe elevate, cibi di scarsa qualità, menù ripetitivi. Ma esistono città dove le mense funzionano bene come Jesi, Trento e Bologna, le tre città occupano i primi posti della classifica italiana realizzata dalla Rete nazionale delle Commissioni mensa. Le modalità di gestione del servizio in queste città sono dettate dall'attenzione, a Jesi ad esempio vengono realizzati controlli quotidiani di gradimento dei cibi proposti, questo consente di verificare immediatamente quali cibi vengono scartati dai bambini e di poter intervire con delle modifiche al menù, anche semplicemente variando la modalità di preparazione dello stesso cibo.

  • Alternanza scuola-lavoro: raddoppiano i ragazzi che la scelgono

    Nell’anno scolastico 2015/2016 652.641 studenti delle scuole secondarie di II grado hanno partecipato a percorsi di alternanza Scuola-Lavoro a fronte dei 273.000 dell’anno 2014/2015, segnando un +139% di ragazzi interessati. Usciti da scuola vanno nelle fabbriche e nelle aziende, nelle associazioni del terzo settore, nelle pubbliche amministrazioni e biblioteche. L'obiettivo è provare a combattere l’incubo di un futuro da disoccupati 

  • A Desio l'asilo TikiTaka

    desio scuola tiktak

    E' il primo esperimento italiano di un vero e proprio asilo del calcio, adatto ai bambini dai 18 mesi in su, già da tempo presente in Australia, Usa e inghilterra. Si tratta della Tikitaka Baby Soccer School, un modello innovativo di scuola dell'infanzia che previene l'obesità e la dipendenza dal digitale. Tra palloni di gomma e porte gonfiabili con l'aiuto di neuropsicomotricisti e formatori specializzati, si punta non solo ad insegnare ai bambini a dare un calcio al pallone ma si favorisce l'apprendimento di nozioni di base di alimentazione ed educazione ambientale. Ci sono giochi con il pallone che aiutano i bimbi a riconoscere le lettere o le verdure e persino a raccontare le fiabe.

  • Vuoi candidarti per insegnare? Ecco come fare

    Ancora tante le scuole senza insegnanti, soprattutto nelle città, anche di piccole dimensioni, del Nord. Anche chi non è abilitato può proporsi inviando la propria candidatura ai singoli istituti. Per farlo si utilizza la domanda di Messa a disposizione (MAD), uno strumento previsto dalla normativa del mondo scuola per potersi candidare per supplenze a posti vacanti in tutte le scuole Italiane.

  • I Rom e la scuola negata

    rom

    Su 12.437 studenti rom iscritti nelle scuole italiane nell'anno scolastico 2014-2015 (780 rispetto all'anno precedente,solo 248 frequentano le superiori.
    Si va dai 12 iscritti della Lombardia (su 1.737 alunni totali) ai 24 del Lazio (su 2.383) fino allo zero della Provincia di Trento.
    "Vivere in condizioni di emergenza abitativa non aiuta, anzi. Abitare in una baracca significa non potersi lavare e quindi non essere presentabili e non riuscire a svolgere i compiti in un ambiente adeguato.

  • MensAperta: una petizione per garantire la mensa scolastica

    mense aperte petizione

    L'iniziativa nasce da un gruppo di genitori che non vogliono rinunciare al servizio mensa. La petizione lanciata su change.org da alcune famiglie nasce dalla volontà di ribadire il diritto di usufruire della mensa scolastica. Dopo il "diritto al panino", le mamme ed i papà favorevoli alla refezione decidono di far rispettare anche questo diritto. Chiedono inoltre agli enti locali, al Miur, alle scuole, di disciplinare le modalità di coesistenza tra servizio mensa e pasto da casa, nel rispetto delle norme igieniche e di sicurezza.

  • Scuole aperte di pomeriggio: in arrivo nuove risorse

     

    Il Ministero pubblica un nuovo bando per l'apertura pomeridiana e nel week end di 6mila scuole, cioè 7 su dieci: metà delle 240 ore aggiuntive saranno dedicate allo sport e al rafforzamento delle competenze di base, il resto ad arte, musica, teatro, i laboratori creativi e/o artigianali per la valorizzazione delle vocazioni territoriali, l'educazione alla legalità e la cura dei beni comuni, la cittadinanza italiana ed europea, i percorsi formativi di inclusione che prevedano il coinvolgimento dei genitori. Complessivamente, ogni scuola potrà ricevere 40.000 euro per realizzare le attività extra. 

  • Cosa mangerà tuo figlio a scuola? Scoprilo con un'app!

    scuolamenu

    ScuolaMenù è la app totalmente gratuita che consente ai genitori di scoprire ogni giorno cosa mangerà il proprio figlio a scuola e avere informazioni specifiche sulle filiere utilizzate. Se la scuola è inserita nel circuito della app, è possibile con un semplice click visionare ogni singolo alimento presentato a tavola. Si possono consultare contemporaneamente i menù di più figli anche se frequentano scuole diverse. La app risponde appieno alle esigenze delle famiglie che vogliono conoscere i pasti in programma nelle scuole frequentate dai propri figli in modo da poter organizzare anche il pasto serale.

  • Pericolanti, inaccessibili e a rischio terremoto. Le scuole italiane nel XIV Rapporto di Cittadinanzattiva

    fotoscuola XIVRapporto

    Più di una scuola su dieci ha lesioni strutturali; in un caso su tre gli Enti locali non effettuano gli interventi  richiesti. Un istituto scolastico su tre si trova in zone ad elevata sismicità e soltanto l’8% è stato progettato secondo la normativa antisismica. Due terzi delle scuole non possiedono la certificazione di agibilità statica.

    Prendendo in esame i locali scolastici emerge che le aule sono in discrete condizioni strutturali, ma spesso sono troppo piccole e non hanno sussidi adatti agli studenti con disabilità. Nella metà delle scuole mancano le palestre e, in un istituto su quattro, si mangia in locali impropri.

    In un caso su tre i cortili diventano parcheggi. Bagni ancora senza carta igienica e sapone (assenti rispettivamente nel 37% e nel 50% delle scuole).

  • 1000 diari contro il caro scuola

    Per contrastare i costi che le famiglie devono sostenere per i propri figli, l'Istituto Comprensivo ex scuola media "Torraca" di Matera ha regalato in occasione dell'inizio dell'anno scolastico 1000 diari. Il diario è intitolato "ImpariAmo" ed è dedicato ai temi dellla sana alimentazione e del rispetto dell'ambiente. Contiene fumetti e giochi per i bambini.

  • Presentazione XIV Rapporto Sicurezza, Qualità, Accessibilità a scuola

    invito sca

    Il prossimo 21 settembre si svolgerà a Roma la presentazione del XIV Rapporto Sicurezza, Qualità, Accessibilità a scuola. L'evento si terrà presso la Sala Igea del Palazzo della Enciclopedia Italiana Treccani dalle ore 09:30 alle ore 13:30. Dai dati elaborati da Cittadinanzattiva, emerge che lo stato di sicurezza nelle nostre scuole versa ancora in condizioni critiche.

  • Cittadinanzattiva su pasto da casa: pericoloso per equità sociale e salute pubblica.

    petizione mangio giusto copy copy

    Cittadinanzattiva su pasto da casa: pericoloso per equità sociale e salute pubblica. Lavorare per garantire la mensa scolastica come servizio essenziale
    Sulla base della rilevazione effettuata da Cittadinanzattiva sui costi della mensa scolastica,  contenuta nel XIV Rapporto su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola , emerge che le tariffe variano di Regione in Regione.

  • Maltrattamenti in asili nido: la videosorveglianza non è la soluzione, puntare sulla prevenzione

    maltrattamenti asili nido
     
    Cittadinanzattiva su maltrattamenti in asili nido: la videosorveglianza non è la soluzione. Puntare sulla prevenzione anche attraverso il coinvolgimento delle famiglie
    "Verifica degli standard di qualità per le strutture pubbliche e private convenzionate; criteri stringenti di selezione del personale, formazione continua, vigilanza e controllo, istituzione di un coordinamento psico-pedagogico che supporti il personale, monitorando costantemente il mantenimento degli standard richiesti dal ruolo. Queste le priorità da affrontare nell'ottica di una revisione complessiva del sistema educativo rivolto ai più piccoli”, è quanto sostiene Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della scuola di Cittadinanzattiva, in merito al caso dell’asilo Bicocca di Milano. E' questo solo l’ultimo degli episodi di maltrattamenti su minori, registrati in questi ultimi anni, che, aldilà di una prima naturale reazione di sgomento e di riprovazione, impongono l’avvio di una riflessione pubblica e l’adozione di un sistema articolato di provvedimenti anche di tipo normativo, volti a prevenire e non solo a reprimere tali comportamenti e azioni.
  • #ioleggoperchè. Attivatevi per le biblioteche scolastiche!

    Fino al 26 settembre è possibile creare un gemellaggio fra le scuole e le librerie, per permettere alle prime di arricchire la propria biblioteca scolastica. Dopo la fase di gemellaggio, da sabato 22 a domenica 30 ottobre 2016, le librerie italiane aderenti all’iniziativa accoglieranno i cittadini che vorranno acquistare un libro per donarlo a una scuola. I volumi raccolti saranno consegnati agli istituti scolastici primari e secondari di primo e secondo grado che avranno aderito all’iniziativa e andranno ad arricchire le loro biblioteche, o a costituirne di nuove là dove non ci sono.

  • La Buona Scuola compie un anno: luci ed ombre

    La Buona Scuola è entrata in vigore esattamente un anno fa, a luglio del 2015. Dall'investimento per l'edilizia scolastica, all'assunzione di nuovi insegnanti, dai fondi per la scuola digitale, all'alternanza scuola-lavoro, e ancora all'impegno per incentivare le esperienze di "scuole aperte". Sono alcuni delle luci del decreto legge.

  • Nasce a Scampia il "Barrito dei piccoli"

    Il Mammut di Scampia, il Centro Territoriale che da oltre dieci anni, sull'onda della faida di Scampia del 2005, opera nel campo della ricerca azione e della pedagogia attiva in ambito nazionale, lancia questa nuova avventura, il "Barrito dei Piccoli", il primo giornale della città per bambini realizzato dai bambini. Con il contributo di tanti intellettuali, artisti e giornalisti partenopei.

  • Stop ai voti con i numeri, ritornano le lettere

    votazione scolastica lettere

    Il provvedimento previsto dalla riforma 107 sarà varato quest'estate per entrare in vigore il prossimo anno scolastico. Al posto dei numeri per indicare i voti saranno usate le lettere: A-B-C-D-E. E' stata la Riforma Gelmini a reinserire la valutazione numerica abbandonata nel 1977.

  • A scuola un'ora dedicata alle idee

    scuola idee lezione

    E' questa l'iniziativa di un professore di una scuola media di Ostia, che ha deciso di introdurre nell'orario scolastico una nuova materia: l'ora delle idee. Si tratta di un momento in cui i ragazzi possono discutere dei propri desideri e confrontarsi su progetti presenti e futuri.

  • A Palermo, giovani teppisti della poesia

     poesiainvolo

    E se i teppisti, invece di imbrattare e distruggere, riempissero la città di poesia? Se invadessero strade e negozi con centinaia di volantini colorati? Se in questi volantini fossero trascritti e illustrati i versi di autori celebri? Tutto questo è già accaduto. E i poeteppisti, ovvero i teppisti della poesia, sono giovani studenti dell'Istituto Arenella di Palermo che, in occasione della Giornata della Poesia dello scorso 21 marzo, hanno invaso le strade della borgata l’Arenella.

  • Istituire le Commissioni mensa in ogni scuola

    “Difronte al gravissimo quadro presentato ieri dai Nas, a seguito delle ispezioni effettuate nelle mense scolastiche, crediamo sia prioritario puntare alla istituzione di Commissioni mensa in tutte le scuole che possano svolgere in modo sistematico e quasi quotidiano un’attività di controllo per il rispetto dei Capitolati di Appalto, sulla adeguatezza delle norme igieniche, per rilevare con maggiore periodicità e oggettività la voce dei piccoli utenti delle mense, e che possano sollecitare l’intervento dei Nas di fronte a segnalazioni di particolare gravità o in assenza di riscontro da parte delle autorità preposte”. E’ quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva, in merito ai controlli effettuati dai Nas, su mandato del Ministero della Salute, su 2.678 mense scolastiche, che hanno portato alla chiusura o al sequestro di 37 locali mensa, evidenziando 164 violazioni penali e 764 violazioni amministrative alle normative vigenti.

    “D’altro canto – continua Bizzarri – andrebbero prese in maggiori considerazione le informazioni e i dati raccolti periodicamente con rilevazioni civiche da associazioni come la nostra e dai Commissioni mensa giù attivi”.

  • Adolescenti in Italia: presentato il IX Rapporto del Gruppo CRC

    diritti infanzia bambini

    Sono 2.293.778 gli adolescenti dai 14 ai 17 anni che vivono in Italia, di questi 186.450 sono stranieri. Trascorrono le loro giornate con il telefonino in mano (il 92,6 %); fanno uso di alcol, tabacco e cannabis ( 63,4%), conoscono il sexting, l’11,5% di loro gioca d’azzardo on line e oltre il 50% ha subito azioni di bullismo e/o cyberbullimo; 7.000 di loro vivono in comunità, con molte incertezze sul loro futuro dopo il compimento del 18esimo anno.

  • Scuole aperte anche in estate

    Questo è l'obiettivo degli istituti che rientrano nel progetto "Scuole al centro" rivolto agli istituti secondari di I e II grado di 4 città a rischio: Roma, Milano, Palermo e Napoli. 10 milioni di euro saranno ripartiti tra 700 scuole, ogni istituto avrà all'incirca 15 mila euro. Ai ragazzi sarà data l'opportunità di svolgere a scuola una serie di attività ricreative ed educative come: musica, sport, teatro, laboratori artistici ecc.

  • Povera e senza istruzione, l'infanzia a metà del nostro Paese

    Sono la Sicilia e la Campania a detenere il triste primato delle regioni italiane con la maggiore “povertà educativa”, cioè quelle in cui è più scarsa e inadeguata l’offerta di servizi e opportunità educative e formative che consentano ai minori di apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni. Al secondo posto della classifica in negativo, con un leggero distacco, la Calabria e la Puglia. Fanno da contraltare Lombardia, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia, le aree più “ricche” di offerta formativa ed extracurriculare per i minori.

  • La città che educa

    "Ogni momento della città dovrebbe contenere un’opportunità educativa strutturata, rivolta soprattutto ai giovani. Una città che non sa creare cortocircuiti con i suoi giovani è destinata a perdere energia, a spegnersi. E allora perché questo non accada è necessario che la città sia una realtà significativa per i giovani, che offra loro implicazioni operative, emozionali e progettuali". [...] "E, senza dubbio, in questo quadro generale della città, anche la scuola. La scuola può svolgere un grande ruolo per quanto riguarda il lavoro sulle idee e le opzioni cognitive". 

  • Trasimeno Lake web, il portale per il turismo fatto dagli studenti

    In provincia di Perugia gli studenti hanno messo in pratica le lezioni di grafica e marketing e hanno creato un sito per i turisti che raccoglie tutta l’offerta dell’area del lago Trasimeno. A mettersi all'opera sono stati gli studenti dell'Istituto tecnico di Magione. Tra le news più recenti, la descrizione dei 4 angoli del Trasimeno e tutti gli eventi in programma.

  • Vorrei una legge che....

    10 sono gli istituti scolastici premiati in occasione dell'ottava edizione di "Vorrei una legge che..." promossa dal Senato in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione. Se fossero i bambini a dover fare le leggi, avrebbero di sicuro le idee molto chiare. Tra i vincitori premiati al Senato c'è chi desidera una norma che tuteli la fantasia, che realizzi i desideri del Piccolo Principe ma anche chi pensa a provvedimenti contro il bullismo, le barriere architettoniche e gli sprechi alimentari. A quanto pare i piccoli sanno bene cosa sia necessario per cambiare il mondo.

  • Scuole aperte: il Ministero promette nuove risorse

    “Stanzieremo fondi specifici per l'apertura prolungata nelle scuole. Dieci milioni che utilizzeremo per le periferie delle grandi città”. Ad annunciarlo, in un’intervista al Mattino di Napoli, è stato il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, nella quale sottolinea: "ogni ragazzo che conquistiamo noi è un ragazzo che perdono i clan".

    Le scuole aperte sono già realtà in molte aree del Paese: gruppi di genitori, associazioni, studenti che vedono la scuola come bene comune, come uno spazio di partecipazione civica, in cui far crescere i cittadini, a partire dagli studenti, oltre l'orario scolastico.

  • Premiate le Buone pratiche a scuola

    premiazione scafidi

    Lo scorso 14 Aprile si è tenuta a Roma la cerimonia di premiazione della X edizione del Premio Buone Pratiche Sicurezza e Salute a scuola "Vito Scafidi". Tre le scuole premiate: il Circolo Didattico di Caluso per l'area educazione al benessere; l'Istituto Comprensivo Chieri 3 per l'area sicurezza a scuola e sul territorio ed infine l'Istituto Comprensivo Dieta - Sofo di Monopoli per l'area educazione alla cittadinanza attiva. Altre 5 scuole hanno invece ricevuto una menzione speciale.

  • "Per mio figlio disabile non c'è la Buona scuola"

    bambini disabili no buona scuola

    «Vorremmo solo che i nostri diritti venissero rispettati. Non chiediamo nulla di più». "Scrive così Nadia Superina nelle poche righe che accompagnano la sua lettera dove racconta la sua storia. O meglio quella di suo figlio 16enne, affetto dalla sindrome di Down, che quest’anno non ha ancora il suo Piano educativo personalizzato per le assenze /supplenze dell’insegnante di sostegno. Da settembre scorso, il ragazzo ha avuto quattro prof differenti e per oltre un mese è rimasto senza: «E’ stato spesso lasciato in un banco da solo e senza materiale didattico (…)

  • Bullismo: il bellissimo monologo di Paola Cortellesi su RaiUno

    "Mi chiamo Giancarlo Catino ho 6 anni e credo nell'amicizia": inizia così il monologo contro il bullismo interpretato da Paola Cortellesi su Rai 1 durante lo show "Laura&Paola", accompagnata dalle note di Marco Mengoni, testimonial di Cittadinanzattiva per la campagna SpreKO.
    La Cortellesi nel monologo racconta la storia del piccolo Giancarlo Catino vittima di bullismo a scuola, dove i compagni di classe si trasformano da amici a carnefici senza pietà, che passano dalle offese verbali alla violenza fisica. E ricorda "la sua prima cicatrice in testa", il suo essere escluso dalle feste per via dei pidocchi e la sua reazione "Io li lascio fare perchè prima o poi smetteranno".

  • Come orientarsi tra dichiarazione dei redditi e detrazioni scolastiche

    L'Agenzia delle Entrate è intervenuta nei giorni scorsi per fornire informazioni in materia di detrazione sulle "spese per la frequenza scolastica" che prima riguardavano solo le spese universitarie e che ora, con l'introduzione della nuova lettera e-bis dell'art. 15 comma 1, prevede anche la detrazione per le spese relative alla frequenza di scuole dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado.

  • Un fondo contro la povertà educativa

    fondo poverta educativa

    Secondo i dati dell'Istat più di un milione di bambini e adolescenti vive in povertà assoluta ma, oltre all'aspetto meramente economico, esiste anche un aspetto molto insidioso e diffuso che è la povertà educativa. Secondo il rapporto di Save the Children - Illuminiamo il futuro 2030 -  la povertà educativa ha raggiunto nel nostro Paese livelli allarmanti.

    Il governo per arginare il problema ha deciso di istituire un fondo sperimentale dedicato al contrasto della povertà educativa minorile per gli anni 2016, 2017, 2018.

  • Fuoriclasse: il film su una scuola possibile

     fuoriclasse

    Il film fuoriClasse racconta di sei laboratori creativi nelle scuole elementari di sei territori della periferia italiana: una scuola fantastica, osservata e vissuta in prima persona dai bambini.

    Dall'incontro con gli asini di Rho, alla scoperta della storia di Antigone a Padova, al mitico ed enorme cavallo di cartapesta costruito a Napoli; dall'esplorazione dei paesaggi umani della Basilicata segnati da una frana, alla ricerca dei lupi dell'appennino toscano, fino alla radio bambina della scuola di Roma che "viaggia" per i laboratori e dialoga con i bambini di tutti gli altri territori coinvolti nel progetto.

  • Il parco giochi è malmesso? Niente paura si può riparare!

    parco giochi

    Nel nostro Paese sono circa 10 mila i parco giochi presenti sul territorio ma purtroppo molti sono in pessime condizioni: giochi con elementi rotti o danneggiati, malfunzionanti, obsoleti che rappresentano un pericolo per i bambini che li frequentano. Ri-legno, una startup nata all'interno di Progetto Manifattura ha deciso di dedicarsi a questa area di mercato con l'obiettivo di raddoppiare la vita dei parchi facendo degli interventi ad hoc. L'intervento di Ri-Legno consentirebbe ai genitori di portare i propri figli al parco giochi con più serenità, i giochi sarebbero sicuri e i pericoli limitati, e consentirebbe all'Amministrazione comunale di risparmiare notevolmente visto che il parco si potrebbe "riparare" e non andrebbe ricostruito ex novo.

  • Scuole aperte: il Vademecum di Milano

    Tener aperta la scuola oltre l'orario scolastico perchè diventi un civic center per tutto il quartiere. A Milano sono già trenta le scuole che non chiudono quando la campanella suona la fine delle lezioni, con il coinvolgimento di 40 associazioni di genitori: scuole che restano aperte per 1.200 alunni e centinaia di genitori.

  • A scuola con il badge

    scuola badge

    Al liceo classico Parini di Milano gli studenti all'ingresso strisciano il badge, ogni mattina infatti passano il loro tesserino di riconoscimento su dei totem elettronici collocati accanto ai portoni della scuola,  in automatico il registro di classe viene aggiornato. Per le scuole milanesi non si tratta di una novità; infatti il sistema di "timbratura" esiste in molti istituti professionali e tecnici della città ma il Parini è il primo liceo ad aver adottato questo strumento. Il badge consente di snellire una buona parte del lavoro burocratico che quotidianamente i docenti devono svolgere, è un sistema veloce, pratico ed efficace.

  • Sull’Anagrafe dell’Edilizia, Ministero, Regioni e Comuni sordi alle richieste di trasparenza

    L’istituto Agrario “Scorciarini Coppola” di Piedimonte Matese è chiuso da più di due anni e i suoi studenti sono ospitati nell’Istituto Commerciale della stessa città senza più laboratori da utilizzare e terreni da coltivare, ma nell’Anagrafe l’istituto risultaattivo ed operante; la scuola Media Don Milani di Lamezia Termepresenta gravi problemi strutturali, di accessibilità e di evacuazione che ne consiglierebbero la chiusura immediata, ma non secondo l’Anagrafe, che non fornisce tali informazioni; l’IC Pirandello di Lampedusa presenta un’aula puntellata, altre aule con infiltrazioni di acqua e distacchi di intonaco, inadeguati sistemi di evacuazione, ma non secondo l’Anagrafe che non riporta alcun dato sullo stato dell’immobile. Sono sole tre dei 100 casi esaminati ad agosto 2015 da Cittadinanzattiva, all’indomani della pubblicazione dell’Anagrafe dell’Edilizia scolastica e sui quali, a distanza di qualche mese (marzo 2016) , si è tornati a verificare se fossero stati apportati aggiornamenti, come promesso dal Ministero dell’Istruzione. Ma nulla è cambiato. Il Miur aveva,infatti, dichiaratocome si legge ne “La scuola in chiaro”che: “…a seguito di accordo in conferenza unificata di intesa con Comuni e Province, è stato stabilito di aggiornare al31 gennaio 2016 la pubblicazione dei dati relativi alle certificazioni degli edifici al fine di consentire l'adeguamento delle informazioni contenute nella sezione agli interventi recentemente autorizzati dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca”.

  • Anagrafe dell’edilizia scolastica: ritardi ingiustificati e dati parziali

    Anagrafe dell’edilizia scolastica: ritardi ingiustificati e dati parziali. Da Cittadinanzattiva e Legambiente ennesima denuncia di una “promessa mancata”
    “Così com'è oggi l’Anagrafe dell’edilizia scolastica non è utilizzabile né attendibile, perché contiene dati parziali e non aggiornati, indicatori mancanti ed incomprensibili per i cittadini e neanche utile per scegliere la scuola dove iscrivere i propri figli. E mentre non si è provveduto ad aggiornare, come promesso entro il 31 gennaio scorso, i dati relativi alle certificazioni, è stata prorogata di ancora un anno (31 dicembre 2016) l’entrata in vigore dell’obbligo per le scuole di dotarsi della certificazione di prevenzione incendi.

  • 730, quali spese scolastiche detrarre

    Spese o rette scolastiche, universitarie, di istruzione e corsi di specializzazione, asili nido, scuole materne, canoni di locazione per studenti fuori sede, possono essere detratte nella dichiarazione dei redditi del modello 730 o nel modello Unico.

  • In Francia si prova a dire basta alle classi ghetto

    In Francia la Ministra dell'Istruzione sta pensando ad un nuovo modello di scuola in cui favorire il "contagio" tra classi sociali diverse per migliorare l'integrazione e superare le scuole per i poveri e quelle per i ricchi.
    Come? Cambiando i criteri di ammissione degli studenti alle medie e svincolandoli dalla base territoriale, per cui fino ad oggi ad ogni via di residenza corrisponde un istituto.

  • "Una rullata e una rilassata" per la scuola di Coverciano

    scuola Coverciano

    Lo slogan "una rullata e una rilassata" ha accompagnato un'iniziativa che ha visto protagonisti gli Angeli del bello e i piccoli studenti della Scuola elementare di Coverciano. In due pomeriggi, studenti, volontari e membri della Fondazione si sono armati di rulli e vernice per ripulire, da scritte ed imbrattamenti, i muri interni ed esterni della scuola elementare e materna. L'iniziativa comune in molte altre città è di sicuro un esempio educativo e di sussidiarietà.

  • A Brescia l'appuntamento di Semplicemente ben-essere

    servivionline

    Conoscere la stagionalità dei prodotti, saper posizionare gli alimenti nel frigorifero ed altro ancora. Sono queste le funzioni contenute nella App "Salute in tavola quiz", realizzata nell'ambito della campagna Semplicemente ben-essere promossa da Cittadinanzattiva e Simply.

  • A Brescia il 18/02 la terza Giornata di ben-essere

    Si terrà a Brescia presso il supermercato Simply di via San Zeno 76, ore 9-14, la "Giornata di ben-essere" promossa da Cittadinanzattiva e Simply nell’ambito di "Semplicemente ben-essere", la campagna di informazione e sensibilizzazione nelle scuole e sul territorio sul tema della sana alimentazione e dei corretti stili di vita.

    Dopo l’appuntamento del 20 novembre a Jesi nelle Marche e del 16 dicembre a Giarre in Sicilia, è la volta di Brescia. Ad animare la terza Giornata di ben-essere saranno gli studenti dell’istituto Alberghiero Mantegna che, dopo essere stati formati sul tema attraverso laboratori didattici curati da Cittadinanzattiva, giovedì 18 febbraio coinvolgeranno i clienti del supermercato Simply invitandoli a giocare al "Salute in tavola quiz”. I ragazzi diventeranno così veri e propri ”promotori di benessere”, assumendo un ruolo attivo e di responsabilità civica sul tema dello stile di vita sano e di un’alimentazione corretta ed equilibrata.

  • A Torino: il programma Teacher Assistant

    Teacher Assistant

    Dal mese di Febbraio nelle scuole medie e superiori di Torino partirà la nuova edizione del programma Teacher Assistant, proposto dalla società WEP (World Education Programme) in collaborazione con l'Ufficio scolastico Regionale del Piemonte.

    Il programma consiste in un periodo di affiancamento dei docenti di lingue da parte di giovani provenienti da diverse parti del mondo: Francia, Germania, Inghilterra, America, Cina, per un periodo di dodici settimane. I ragazzi stranieri si propongono su base volontaria e non percepiranno alcun compenso; sarà l'istituzione scolastica che li accoglie ad impegnarsi a fornire vitto e alloggio con l'aiuto di insegnanti e famiglie.

  • Caos supplenti in tutta Italia

    caos supplenti

    La riforma della Buona scuola non sembra aver arginato il fenomeno del susseguirsi ripetuto di supplenti nelle scuole, soprattutto elementari nelle medie e grandi città. Anzi, il caos regna sovrano: ci sono scuole, come la Contardo Ferrini di Roma, dove da settembre in alcune classi si sono avvicendati 12 supplenti di matematica.

  • SOS compiti, consigli per i genitori

    Sei regole d'oro per rendere il momento dei compiti gratificante e fruttuoso, non solo per i piccoli studenti ma anche per i genitori. La calma e la concentrazione dello studente si favoriscono non solo, come può sembrare ovvio, riservandogli un ambiente adeguato per svolgere le attività scolastiche ma anche, ad esempio, attraverso una giusta alimentazione.
    A parlarne in un libro dedicato, due insegnanti di scuola steineriana con l'obiettivo di aiutare i genitori ad assistere bambini prima e adolescenti poi nello studio a casa. Approfondisci su Vanity Fair.

  • A lezione di alluvione

    alluvioni a scuola

    Nelle scuole di Genova si insegnerà come comportarsi durante un'alluvione. L'iniziativa è prevista dal protocollo di intesa firmato tra l'Amministrazione Comunale e l'Ufficio Scolastico Regionale per la diffusione della cultura di protezione civile nelle scuole e si concentra prevalentemente sul rischio alluvione che è il rischio naturale principale della località ligure.

  • Pulizie nelle scuole, gli appalti "restano in famiglia".

    L’Antitrust ha sanzionato le cooperative degli appalti di pulizia nelle scuole.
    Consorzio Nazionale Servizi, Manutencoop, Roma Multiservizi e Kuadr si sarebbero spartite i lavori conservando ognuna la propria zona di riferimento: un vero e proprio “cartello” che si è spartito una torta di oltre un miliardo e mezzo di euro di soldi pubblici.

  • Il "mobility manager" una nuova figura per la scuola

    mobility manager scuola

    Il mobility manager è una nuova figura che esordirà nelle scuole dal 2 di febbraio, secondo la Legge 221 del 28 dicembre 2015.
    Il nuovo ruolo sarà ricoperto da un docente su base volontaria, senza oneri ulteriori per l'amministrazione. L'incaricato avrà il compito di studiare e quindi ottimizzare i percorsi casa-scuola del personale scolastico e degli studenti, lavorando a stretto contatto con le aziende di trasporto e altri istituti scolastici.

  • Competenze dei genitori all'asta per aiutare la scuola

    I genitori degli studenti della scuola media di Settimo Milanese hanno pensato ad un modo "alternativo" di fare raccolta fondi per la scuola. L'idea è del tutto originale, hanno organizzato una vera e propria asta di competenze che sono state battute: una cena per sei persone recapitata a domicilio, una lezione di pugilato, una seduta da una psicologa, ore di baby sitting ecc...

  • Mc Donald's entra nelle scuole. E la polemica infuria

    Polemiche contro la campagna di Mc Donald's che, in occasione dell'Expo, ha lanciato una raccolta punti nelle scuole.
    A sollevarla il Movimento Cinque Stelle che, in una interrogazione parlamentare, accusa il Ministero dell'Istruzione di non attuare controlli sulle operazioni di marketing con cui le aziende commerciali, in nome della responsabilità sociale, mirano ad attirare giovani consumatori anche all'interno delle mura scolastiche.

  • Aperte le iscrizioni online per il nuovo anno scolastico

    Sul sito del Miur sono state pubblicate le date e le istruzioni per procedere alle iscrizioni per il nuovo anno scolastico. Entro il 15 di gennaio andava effettuata la registrazione sul sito dedicato, per effettuare l'iscrizione c'è tempo un mese dal 22 di gennaio al 22 di febbraio. Il sistema delle iscrizioni on line consente di visionare in tempo reale le variazioni e lo stata della domanda di iscrizione effettuata.

  • Dalla A alla Z le novità nella scuola del 2016

    Dagli interventi per la messa in sicurezza di solai e controsoffitti al concorso per nuovi insegnanti, dalle borse di studio agli investimenti per il digitale, dalla gestione delle disabilità alle polemiche sull'ora di religione, un ampio excursus sulle novità e sui problemi ancora irrisolti nella scuola italiana.
    A farlo il Corriere della sera che, ripercorrendo l'alfabeto, offre dati, informazioni e punti di vista su alcune delle tematiche calde del nostro sistema scolastico.

  • Gas radon in Brianza. La mappa fatta dagli studenti

    Gli studenti dell’Istituto Greppi di Monticello Brianza, in provincia di Lecco, hanno creato due «radon map» costruite inserendo i dati delle oltre 320 rilevazioni già effettuate in questi mesi nelle abitazioni ed edifici pubblici della zona.
    La scuola infatti sta portando avanti dallo scorso anno scolastico un progetto per mappare il territorio e per far conoscere ad altri studenti, alle famiglie, alle istituzioni, i danni causati dal gas. Oltre duecento i ragazzi coinvolti, ciascuno con un suo ruolo: alcune classi con i rispettivi insegnanti hanno curato la parte scientifica, altre si sono occupate di quella informatica.

  • Un conto solidale per le famiglie che non possono pagare la mensa

     a mense scolastiche bisogno

    E' quello che è accaduto in una scuola di Corsico, vicino Milano. I primi di gennaio il Sindaco aveva sospeso la mensa per i bambini i cui genitori non avevano pagato il servizio. Le famiglie morose erano circa 500 e il debito più di un milione di euro. La sospensione del servizio ha portato ad una drastica riduzione delle famiglie morose e di fatto quelle che attualmente non hanno ancora saldato il debito sono famiglie in reale difficoltà.

  • Genitori in corsa per raccogliere fondi per la scuola

    I genitori degli studenti dell'Istituto Comprensivo "Antenore Guaccero" di Palo del Colle in provincia di Bari lo scorso 9 gennaio hanno deciso di organizzare una corsa solidale, la "Genitori Running", per raccogliere fondi per assicurare ai propri figli un corso di lingua inglese, dei materiali didattici, e progetti extracurriculari. Fino a questo momento i genitori si erano impegnati nella raccolta fondi attraverso la vendita di dolci ma ora hanno voluto fare di più.

  • Pensa che mensa....scolastica!

    petizione mangio giusto copy

    E' un'idea di Slow Food, si tratta di in un vademecum sulla ristorazione collettiva scaricabile gratuitamente. L'opuscolo è rivolto a tutti i soggetti che compongono il sistema delle mense scolastiche dai genitori agli insegnanti, ai dietisti agli enti appaltanti. Il ruolo della ristorazione scolastica è fondamentale nella lotta alla cattiva alimentazione e questo concetto è condiviso sia da Slow Food che da Cittadinanzattiva e ActionAid.

  • Cittadinanzattiva e Legambiente scrivono al MIUR su edilizia scolastica

    “Una grande incertezza sul nostro ruolo e l’impossibilità di riportare le dovute osservazioni e proposte all'interno dell’Osservatorio nazionale dell’edilizia scolastica”, è quanto denunciano oggi Cittadinanzattiva e Legambiente in una lettera inviata al Ministro Giannini e al sottosegretario Faraone, coordinatore dell’Osservatorio.

    “Alle riunioni dell’Osservatorio, indette da settembre ad oggi, siamo state invitate informalmente o non invitate affatto. Ci siamo ritrovate, insomma, in una situazione di totale incertezza rispetto all'essere o meno membri dell’Osservatorio e, conseguentemente, rispetto alle responsabilità in relazione a decisioni assunte dallo stesso. Conseguenza anche della mancata approvazione, da luglio 2015, di un decreto o regolamento attuativo al comma 159 della legge 107/2015 che stabilisca con chiarezza i criteri di partecipazione e il ruolo delle associazioni all'interno dell’Osservatorio”.

  • Marche: un tablet donato agli studenti "promotori di benessere"

    Lo scorso lunedì 14 dicembre, presso Villa Salvati di Pianello Vallesina, si è tenuta una piccola cerimonia di premiazione degli studenti dell'Istituto Agrario della zona che hanno partecipato alla campagna nazionale "Semplicemente ben- essere" realizzata da Cittadinanzattiva e SimplyMarket. Le classi coinvolte nel progetto hanno prima realizzato un percorso laboratoriale condotto dai tutor di Cittadinanzattiva e poi sono state protagoniste lo scorso 20 novembre di una giornata evento organizzata all'interno del punto vendita Simply di Jesi durante la quale gli studenti hanno coinvolto i clienti con un gioco su tablet dedicato ai temi della sana alimentazione, del consumo e dell' acquisto consapevole.

  • La prima scuola insonorizzata in Italia: un progetto vincente!

    insonorizzata scuola

    La città di Milano avrà nel 2016 una scuola completamente priva di rumore, si tratta dell'Istituto Cavalieri, scuola media ed elementare ad indirizzo musicale. Il "Cavalieri" ha partecipato al concorso "Bilancio Partecipativo" del Comune, con l'idea di realizzare una scuola completamente insonorizzata. Il Concorso indetto dall'amministrazione comunale consente a cittadini e associazioni di presentare un progetto da realizzare con una parte del bilancio comunale. L'idea della scuola è piaciuta e si è aggiudicata 300 mila euro per consentirne la realizzazione.

  • Indagini sui solai nelle scuole. "I cittadini vigilino"

    solai scuole

    Il Ministro Giannini ha firmato il decreto di approvazione della graduatoria degli istituti in cui verranno effettuati gli interventi. A disposizione 36 milioni di euro. Le richieste arrivate sono 13.584, mentre circa 7.304 sono le ispezioni in programma per verificare lo stato di solai e controsoffitti. Questi istituti sono stati individuati attraverso una procedura pubblica che permette agli Enti Locali di effettuare le candidature.

  • Studenti promotori di benessere presso l’IperSimply di Riposto-Giarre

    giarre scuola salute benessere

    Dopo l'iniziaitiva di Jesi, anche a Giarre si è tenuta la seconda Giornata di benessere promossa da Cittadinanzattiva e Sma all'interno del punto vendita di Riposto-Giarre, dove gli studenti dell’Istituto professionale alberghiero Giovanni Falcone di Giarre hanno informato i clienti sul tema dello stile di vita sano e di un’alimentazione corretta ed equilibrata. I cittadini hanno messo alla prova le loro conoscenze sul tema anche grazie alla app "Salute in tavola quiz"

  • Studenti promotori di benessere presso l’IperSimply di Riposto-Giarre

    giarre scuola salute benessere

    Si è tenuta oggi a Riposto-Giarre, presso il supermercato IperSimply all’interno del Centro commerciale Conforama di Contrada Rovettazzo, la seconda "Giornata di ben-essere" promossa da Cittadinanzattiva e Simply nell'ambito di "Semplicemente ben-essere", la campagna di informazione e sensibilizzazione nelle scuole e sul territorio sul tema della sana alimentazione e dei corretti stili di vita.
    Ad animare la Giornata sono stati gli studenti dell’Istituto professionale alberghiero Giovanni Falcone di Giarre, succursale di Riposto, che, dopo essere stati formati sul tema nelle scorse settimane attraverso laboratori didattici curati da Cittadinanzattiva, si sono recati oggi presso il supermercato IperSimply per coinvolgere i clienti invitandoli a giocare al "Salute in tavola quiz”. I ragazzi sono diventati così veri e propri ”promotori di benessere”, assumendo un ruolo attivo e di responsabilità civica sul tema dello stile di vita sano e di un’alimentazione corretta ed equilibrata. 

  • Approvato Decreto per indagini solai nelle scuole: ora i cittadini vigilino


    “Un impegno importante da parte del Governo per la messa in sicurezza delle scuole, reso possibile anche grazie alle denunce e richieste avanzate da anni da Cittadinanzattiva” questo il commento di Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva, alla firma del decreto con cui il MIUR lo scorso 10 dicembre ha approvato la graduatoria dei 7.304 istituti scolastici che beneficeranno di 36 milioni di euro per l’indagine diagnostica degli elementi strutturali e non strutturali.
    La graduatoria delle scuole che hanno richiesto il finanziamento è scaricabile dal sito del Ministero dell’Istruzione ed è divisa per regioni e per province http://www.istruzione.it/edilizia_scolastica/indagini_diagnostiche.shtml.

  • Un tablet in dono per la scuola di Pianello Vellesina (AN)

    Lunedì 14 dicembre si è concluso con una piccola cerimonia presso Villa Salvati il progetto “Semplicemente Ben-essere” rivolto ai giovani studenti delle classi 4° A e 4° B dell’omonimo istituto Agrario di Pianello Vellesina. Una campagna di sensibilizzazione nazionale realizzata dalla rete Scuola di Cittadinanzattiva in collaborazione con Simply che ha visto i ragazzi protagonisti, in aula, con quattro incontri di preparazione sui temi della salute, dell’acquisto e del consumo, e, il 20 novembre scorso, presso l’Iper Simply di Jesi dove, investiti del ruolo di ”promotori di benessere”, hanno capito l’importanza della responsabilità civica sul tema dello stile di vita sano e di un’alimentazione corretta ed equilibrata.

  • 16 dicembre Riposto-Giarre: seconda "Giornata di ben-essere"

    semplicemente ben essere copy

    Studenti promotori di benessere a scuola e sul territorio
    Mercoledì 16 dicembre a Riposto la Giornata di ben-essere organizzata da Cittadinanzattiva e Simply

    Si terrà a Riposto-Giarre presso il supermercato IperSimply all’interno del Centro commerciale Conforama di Contrada Rovettazzo, la seconda "Giornata di ben-essere" promossa da Cittadinanzattiva e Simply nell’ambito di "Semplicemente ben-essere", la campagna di informazione e sensibilizzazione nelle scuole e sul territorio sul tema della sana alimentazione e dei corretti stili di vita. 
    Dopo l’appuntamento del 20 novembre a Jesi nelle Marche, è la volta della Sicilia. Ad animare la Giornata saranno gli studenti dell’Istituto professionale alberghiero Giovanni Falcone di Giarre, succursale di Riposto, che, dopo essere stati formati sul tema attraverso laboratori didattici curati da Cittadinanzattiva, mercoledì 16 dicembre coinvolgeranno i clienti del supermercato IperSimply invitandoli a giocare al "Salute in tavola quiz”.

  • Eduscopio presenta le migliori scuole italiane

    Eduscopio

    La Fondazione Agnelli presenta la seconda edizione di Eduscopio, il portale che guida e aiuta studenti e famiglie nell'importante scelta dell'istituto superiore. Tutti sappiamo quanto questa sia una decisione fondamentale per il proprio futuro e deve essere ponderata e basata sulle proprie attitudini ma anche su un'eventuale prosecuzione degli studi all'università.

  • La dispersione scolastica interessa più i maschietti

    I dati recenti sulla dispersione scolastica mostrano che le ragazze che abbandonano la scuola sono il 13% mentre i ragazzi salgono al 20%: è chiaro dunque che il fenomeno della dispersione scolastica interessa maggiormente gli studenti maschi. A conferma del dato, altri numeri: al diploma arrivano più studentesse – il 99,1 per cento delle candidate – che studenti con il 98,5 per cento che riesce a venire a capo dell’esame di maturità. 

  • Made in Italy

    scuole made

    Lanciato in questi giorni dal MIUR il programma educativo "Made in italy", che prevede lo stanziamento di tre milioni di euro per gli istituti di ogni ordine e grado. L'intento è quello di trasmettere agli studenti la tradizione italiana ricercando le radici storiche, culturali e territoriali. Le scuole potranno partecipare anche in rete presentando iniziative in grado di enfatizzare il proprio territorio.

  • Il 20 novembre la Giornata nazionale della sicurezza delle scuole

    La Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, istituita dalla legge Buona Scuola, sarà al centro della mattinata di confronto, venerdì 20 novembre, al Ministero dell’Istruzione fra gli attori impegnati sul fronte della sicurezza a scuola e dell’edilizia scolastica.

  • Il 20 novembre al MIUR la Giornata nazionale della sicurezza delle scuole

    La Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, istituita dalla legge Buona Scuola, sarà al centro della mattinata di confronto al Ministero dell’Istruzione fra gli attori impegnati sul fronte della sicurezza a scuola e dell’edilizia scolastica.

    Il fitto programma di interventi si aprirà con il punto sulle politiche del governo a cura del Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone.

  • A Jesi il 20 novembre la Giornata di ben-essere

     

    Si terrà a Jesi, venerdì 20 novembre presso il supermercato IperSimply di via Don Rettaroli 7, la prima "Giornata di ben-essere" promossa da Cittadinanzattiva nell'ambito di "Semplicemente ben-essere", la campagna di informazione e sensibilizzazione nelle scuole e sul territorio sul tema della sana alimentazione e dei corretti stili di vita, realizzata in collaborazione con la catena di supermercati Simply.

  • La "buona scuola" vista dal guru inglese Ken Robinson

    "Una Buona Scuola? Quella che aiuta i ragazzi a capire il mondo e a entusiasmarsi, a trovare lavoro e a essere felici"
    Un'ampia riflessione sulla "buona scuola", non in riferimento a quella appena varata dal Governo Renzi, ma in generale al tipo di approccio educativo di cui avrebbero bisogno gli studenti, non solo italiani.

  • Un milione di euro per il restyling degli spazi comuni nelle scuole

    scuole accoglienti

    Il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, con il bando #lamiascuolaccogliente, stanzia un milione di euro per recuperare e valorizzare spazi comuni nelle scuole del nostro Paese. L'obiettivo è riqualificare, abbellire ambienti scolastici e realizzare iniziative che possano stimolare la creatività degli studenti. L'idea è proprio rendere le nostre scuole più accoglienti.

  • Nella foresta dei diritti un albero per la Scuola di Cittadinanzattiva

    la foresta dei diritti

    Un albero nella "foresta dei dirittti" creata da Leroy Merlin è dedicato alla rete Scuola di Cittadinanzattiva.
    L'iniziativa rientra nel progetto "Diritti per la nostra strada" finalizzato alla realizzazione e sottoscrizione del codice di condotta. Con questa azione Leroy Merlin ha voluto dimostrare il proprio impegno nella salvaguardia dell'ambiente, nel rispetto della legalità e dei diritti del consumatore. Per ogni codice di condotta siglato dai propri partner, l'azienda ha deciso di piantare un albero, creando una vera e prorpia riserva naturale nel Bosco d'Alcamo, i cui alberi furono distrutti a causa di un incendio doloso.

  • Il padiglione di Expo diventa una scuola in Africa

    padiglione scuola africa

    E' quello che accadrà al padiglione della Ferrero; l'azienda infatti ha deciso di smontare le componenti del proprio padiglione e spedirli in SudAfrica e Asia dove è presente con un progetto di impresa sociale. Il progetto imprenditoriale Michele Ferrero ha come obiettivo dare un contributo a sostegno delle comunità locali dove è presente.

  • Sicurezza delle scuole: due occasioni mancate

    "Due occasioni mancate per incrementare i fondi per la messa in sicurezza delle scuole". è questo il giudizio di Cittadinanzattiva in merito a due recenti interventi di Stato e Governo: da una parte la scarsa pubblicizzazione della possibilità per i cittadini di donare l'8 per mille all'edilizia scolastica, come denunciato anche dalla Corte dei Conti; d'altra, l'approvazione del Decreto “Disposizioni urgenti in materia economico-sociale” avente, tra l’altro, lo scopo di rendere immediatamente disponibili gli stanziamenti per la prosecuzione del programma #scuolebelle: 110 milioni di euro in 2 anni per interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale degli edifici.

  • Al via la campagna “Semplicemente Ben-essere” promossa da Cittadinanzattiva e Simply

    salute in tavola quiz

    Studenti promotori di benessere a scuola e sul territorio. Al via la campagna “Semplicemente Ben-essere” promossa da Cittadinanzattiva e Simply. Da oggi disponibile la nuova app sulla sana alimentazione
    Per promuovere la sana alimentazione e i corretti stili di vita, Cittadinanzattiva promuove "Semplicemente ben-essere", la campagna di informazione e sensibilizzazione nelle scuole e sul territorio realizzata in collaborazione con la catena di supermercati Simply.
    La campagna "Semplicemente ben-essere" prevede un primo moduloformativo nelle scuole, attraverso laboratori didattici a cura di Cittadinanzattiva, per coinvolgere i più giovani ed attivare il cambiamento culturale.

  • 8x1000 all'edilizia scolastica e su rifinanziamento #scuolebelle: meno risorse alla sicurezza delle scuole

    Cittadinanzattiva su 8x1000 all'edilizia scolastica e su rifinanziamento #scuolebelle: meno risorse alla sicurezza delle scuole
    “Due occasioni mancate per aumentare i fondi per la sicurezza delle scuole”, è quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale scuola di Cittadinanzattiva, in merito all'approvazione ieri del decreto “Disposizioni urgenti in materia economico-sociale”, che stanzia ulteriori 110 milioni di euro per #scuolebelle, e al giudizio della Corte dei Conti sull'utilizzo dell’8 per mille sull'edilizia scolastica.

    E’ passato sotto silenzio ai più il giudizio della Corte dei Conti che, a proposito del finanziamento dell’

  • Le scuole pubblicano la propria pagella

    pagella scuola

    Il 95% delle scuole del nostro Paese ha reso pubblico il proprio rapporto di autovalutazione. I dati sono consultabili sul portale "La scuola in chiaro" del Miur. La valutazione di ogni singolo istituto è il risultato degli esiti degli scrutini, dei risultati delle prove Invalsi, del percorso condotto dagli studenti post disploma. Ogni informazione presente si basa su dati oggettivi e trasparenti questo è quanto affermato dal Ministro Stefania Giannini. Per saperne di più

  • 8 per mille alla scuola: lo Stato se ne disinteressa!

    La Corte dei Conti punta il dito contro lo Stato per la mancata promozione e divulgazione fra i cittadini della possibilità di finanziare le scuole con l’8 per mille sulla quota di propria competenza.
    Non solo le risorse destinate all'8 per mille sono diminuite, ma lo Stato non si adopera per promuoverle tanto più in un settore, quello della sicurezza delle scuole, che sta tanto a cuore ai cittadini.

  • L'innovazione a scuola con un miliardo di euro

    innovazione a scuola

    Un miliardo di euro è il fondo previsto dal Piano Nazionale Scuola Digitale presentato nei giorni scorsi dal Ministro Giannini. Ogni scuola avrà la fibra e la banda larga. I fondi ci sono, assicura il Ministro, sono in parte relativi alla Buona Scuola e in parte ai PON.

  • La scuola del futuro con la didattica immersiva

    scuola 3d.jpg

    Lo scorso 16 ottobre a Firenze, Indire per i suoi 90 anni ha organizzato il 1° meeting nazionale sulla didattica immersiva cioè l'uso di tecnologie in 3d per l'insegnamento. Si tratta del primo evento del genere organizzato in italia, una vera occasione per conoscere le buone pratiche e le migliori esperienze realizzate raccontate dai docenti e dai ricercatori che le hanno condotte.
    Approfondisci.

  • Il 26 ottobre ad Expo "La mensa che vorrei"

    Lunedì 26 ottobre, dalle ore 10.30 alle ore 12.30, il padiglione di Slow Food ad Expo ospiterà gli studenti di alcune scuole lombarde, coinvolte nei laboratori ludico-didattici de "La mensa che vorrei", progetto di educazione al diritto al cibo promosso da ActionAid, Cittadinanzattiva e Slow Food Italia. L'iniziativa mira ad accrescere la sostenibilità, qualità e sicurezza delle mense di 50 scuole italiane e brasiliane, sensibilizzando ed attivando i cittadini e gli studenti lombardi sui temi dello spreco alimentare e del diritto al cibo.
    Firma la petizione #iomangiogiusto.

  • Piedimonte Matese: la scuola incontra Cittadinanzattiva

    Giovedì 15 ottobre presso l'ITI "Caso” si svolgerà un incontro tra gli studenti e i cittadini e Cittadinanzattiva sulle problematiche della sicurezza scolastica. Nel corso dell'incontro verrà presentato il  XIII Rapporto “Sicurezza, qualità, accessibilità a scuola” 2015 di Cittadinanzattiva.  
    In allegato il programma.

  • XIII Giornata Sicurezza nelle scuole

    La Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole organizzata da Cittadinanzattiva giunge quest'anno alla tredicesima edizione. Per aderire basta iscrivere la scuola compilando l'apposito modulo presente sul sito di Cittadinanzattiva. Gli istituti che aderiranno all'iniziativa riceveranno gratuitamente un kit didattico.

    Per saperne di più leggi la lettera "XIII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole"
    Iscrivi la scuola compilando il form.

     

  • Un sondaggio di Tecnica della scuola sulla sicurezza delle scuole

    La Tecnica della Scuola apre un sondaggio per raccogliere tutte le problematiche legate all'edilizia e alla sicurezza negli istituti scolastici.
    Non si fermano, infatti, gli episodi di crolli nelle scuole italiane: da Torino ad Agropoli nuovi casi di strutture scolastiche in cui, negli ultimi giorni, solai e controsoffitti cedono all'usura del tempo e alla carenza di manutenzione.
    Per chi vuole partecipare al sondaggio, rispondendo a poche semplici domande, basta cliccare qui.

  • Crollo scuola Jovine: arriva il risarcimento per Cittadinanzattiva

    Il Tribunale civile di Campobasso ha condannato i responsabili della tragica vicenda del crollo della scuola "Francesco Jovine" di S. Giuliano di Puglia, in cui nel 2002 rimasero coinvolti 27 bambini e la loro insegnante, al risarcimento del danno non patrimoniale nei confronti di Cittadinanzattiva.
    “Utilizzeremo l’importo del risarcimento (pari a 10mila euro) per promuovere iniziative volte alla diffusione della cultura della sicurezza nelle scuole e all'individuazione, tramite il nostro annuale monitoraggio civico Impararesicuri, di istituti con gravi deficit strutturali”.
    Leggi il comunicato stampa e guarda il servizio del tg molisano.

  • Tre ragazzi di Piedimonte Matese per una scuola bella e sicura

    scuola piedimonte video

    "Vogliamo una scuola bella ma soprattutto sicura”, queste le parole di Alessandra, Daniele e Vincenzo.
    In occasione della presentazione del XIII Rapporto di Cittadinanzattiva su sicurezza, qualità e accessibilità a scuola, l’ufficio stampa-comunicazione di Cittadinanzattiva Onlus ha intervisto 3 ragazzi di due scuole di Piedimonte Matese, Alessandra Di Meo della scuola "ISISS", Daniele Valentino e Vincenzo de Rosa, della scuola " Istituto Tecnico Agrario A. SCORCIARINI COPPOLA ", testimoni della grave situazione che attualmente affligge la loro struttura scolastica. 
    Guarda l’intervista

  • Crollo scuola San Giuliano di Puglia: risarcita Cittadinanzattiva

    crollo scuola molise risarcita

    Tribunale civile riconosce risarcimento a Cittadinanzattiva per crollo scuola a San Giuliano di Puglia. Importante riconoscimento. Lavoreremo perché in futuro le vittime siano tutelate in tempi rapidi e in modo congruo
    Il Tribunale civile di Campobasso ha condannato i responsabili della tragica vicenda del crollo della scuola "Francesco Jovine" di S. Giuliano di Puglia, in cui nel 2002 rimasero coinvolti 27 bambini e la loro insegnante, al risarcimento del danno non patrimoniale nei confronti di Cittadinanzattiva
    “La sentenza è importante perché riconosce il diritto al risarcimento a favore di associazioni, come la nostra, che tutelano interessi diffusi e che da anni si battono per avere scuole sicure e per lo sviluppo della cultura della sicurezza nel nostro Paese. Ringraziamo per questo importante risultato in ambito civile gli avvocati Quirino Mescia e Giuseppe Giglio, della rete Giustizia per i diritti di Cittadinanzattiva”, afferma Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Brescia, sì al cibo portato da casa nelle mense scolastiche

    cibo da casa nelle mense

    L'Asl bresciana ha dato il suo via libera alla proposta dei Cinquestelle di permettere ai bambini di portarsi da casa il pasto, e di consumarlo poi nelle mense scolastiche.
    La possibilità di portarsi la "schiscetta" da casa è tra l'altro già realtà, oltre che nei Paesi del Nord Europa, anche a Vergiate, piccolo comune in provincia di Varese.

  • Istituzionalizzata la Giornata della Sicurezza nelle scuole di Cittadinanzattiva

    giornata sicurezza scuole istituzionalizzazione

    Il 22 novembre sarà la Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole! Promossa dal 2002 da Cittadinanzattiva, subito dopo il crollo della scuola Jovine di S. Giuliano di Puglia, la giornata è stata "istituzionalizzata" dalle legge 107/2015 "la buona scuola".
    Lo scorso 1 ottobre durante la riunione dell'Osservatorio dell'edilizia scolastica del Miur, alla quale per la prima volta hanno preso parte anche Cittadinanzattiva e Legambiente, si è decisa la data della giornata fissandola al 22 di novembre in ricordo di Vito Scafidi (è il giorno dell'anniversario della sua morte) e di tutte le altre vittime della scuola.

  • Carta igienica e contributo volontario: qual è la vostra esperienza?

    carte igenica scuole

    Il Ministero dell'Istruzione ha stanziato un fondo aggiuntivo per il funzionamento delle scuole che ammonta ad almeno 10mila euro per istituto (fino ad un massimo di 90mila per le scuole più grandi). Lo stesso dovrebbe permettere alle scuole di acquistare anche la famosa carta igienica e il sapone che da anni sono forniti dalle famiglie degli studenti, oltre che rendere davvero "volontario" il contributo versato annualmente dai genitori.
    Approfondiscisu Orizzonte scuola.

  • XIII Giornata sicurezza nelle scuole: aperte le iscrizioni

    Sono aperte le iscrizioni alla XIII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole che si terrà il prossimo 20 e 21 novembre.
    Per aderire basta compilare il form on line presente sul sito www.cittadinanzattiva.it.
    Le scuole che si iscrivono ricevono un kit didattico gratuito composto da una serie di materiali legati alla tipologia si scuola con attività da realizzare in classe.

  • A scuola si corre un miglio al giorno

    dailymile

    E' la trovata della scuola elementare scozzese St. Ninians dove gli studenti, appena sentono il segnale del "daily mile", abbandonano sedie, banchi e libri e iniziano a correre per un percorso di un miglio, circa 1 km e 600 metri in uno spazio intorno all'edificio. Sono tre anni che questa attività viene svolta e non ci sono scuse che tengano, si corre persino con il mal tempo e con il freddo.

  • XIII Rapporto Sicurezza nelle scuole, a breve nelle librerie

    Lo scorso 18 Settembre a Roma è stato presentato il XIII Rapporto su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola, con focus su #scuolebelle. Ogni anno Cittadinanzattiva realizza questo lavoro grazie ai suoi monitori civici che si recano direttamente nelle scuole per monitorarne le condizioni.
    Il rapporto sarà disponibile a breve in tutte le librerie. Per ulteriori informazioni, scrivete una mail a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • A Roma l'ultima tappa de "La mia scuola è"

    Si è concluso in Piazza San Silvestro a Roma il tour de "La mia scuola è", l'installazione in legno, promossa da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi, che da aprile ha portato nelle piazze di otto città italiane le due facce della scuola italiane.
    Inaugurata il 18 settembre, con un dibattito sul tema delle scuole innovative, l'installazione ha sostato nella capitale fino al 20 settembre.

  • Scuole sicure, belle ed accessibili? Ecco i nostri dati

    La sicurezza delle scuole nel nostro Paese lascia ancora a desiderare: quattro edifici su dieci hanno una manutenzione carente, oltre uno su cinque presenta lesioni strutturali, in quasi la metà dei casi gli interventi strutturali non sono stati effettuati. L’Anagrafe dell’edilizia scolastica, varata ad agosto, resta ancora un’opera non aggiornata ed incompleta, non certo la fotografia nitida da cui partire per programmare la messa in sicurezza delle scuole.

Condividi