Politiche scolastiche

  • "La nostra scuola è". Domani vi aspettiamo a tre eventi sulla scuola!

    rapporto scuola copy

    Venerdì 18, in mattinata la presentazione dell'annuale Rapportosu sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola, giunto alla XIII edizione. Una fotografia dettagliata sullo stato di un campione di scuole in tutta Italia. Quest'anno Cittadinanzattiva presenta anche un focus su un campione di scuole in cui sono stati effettuati interventi per #scuolebelle e una prima analisi dell'Anagrafe dell'edilizia scolastica, dal titolo Occhio all'Anagrafe.

  • Presentata a Napoli"La mia scuola è", in Piazza Trieste e Trento fino al 17

    Le due facce della scuola italiana in mostra a Napoli dal 15 al 17 settembre. Presentata in Piazza Trieste e Trento l’installazione promossa da Cittadinanzattiva, FederlegnoArredo Eventi e MADE expo.
    È stata presentata oggi a Napoli, dove sarà visitabile fino al 17, "La mia scuola è",un'installazione architettonica che, da aprile, sta portando nelle piazze italiane uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione.

  • "La mia scuola è" a Napoli dal 15 al 17 settembre

    Si terrà a Napoli il prossimo 15 settembre, dalle ore 12 a Piazza Trieste e Trento, la presentazione ufficiale della installazione in legno "La mia scuola è", promossa da Cittadinanzattiva, FederlegnoArredo Eventi e MADE expo.
    L'installazione architettonica sta portando nelle piazze italiane, da aprile a settembre, uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione. Sul sito web www.lamiascuola.org  tutte le tappe della installazione.

  • Studenti disabili? In classi di 20 alunni al massimo


    Le prime classi di ogni ordine e grado che accolgono studenti con disabilità devono essere costituite con non più di 20 alunni. E' quanto emerge dalla sentenza del Tar di Palermo dello scorso 22 luglio, in seguito ad una vicenda che aveva interessato una scuola superiore di Trapani dove, lo scorso anno, erano stati inseriti due ragazzi con gravi disabilità in una classe con 29 alunni.

  • Nuovi farmaci anti-HCV: Cittadinanzattiva partecipa alla tavola rotonda


    In data 3 settembre si è tenuto l’importante appuntamento promosso da Abbvie, riguardante il tema dell’HCV e delle nuove terapie. Anche Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del malato ha partecipato all’evento, in particolare alla tavola rotonda con le associazioni invitate, per discutere sul macro-tema “Il supporto alla persona durante la cura”.

  • A Napoli arriva "La mia scuola è"

    L'installazione "La mia scuola è" prosegue il suo viaggio e il 15 Settembre arriverà nella Piazza Trieste e Trento di Napoli.
    La struttura, completamente realizzata in legno, grazie al supporto di Federlegno Arredo, riproduce due aule scolastiche, una in cattive condizioni definita "ko", l'altra invece è all'avanguardia ed è definita "ok". Sarà possibile visitare l'installazione gratuitamente fino al 17 settembre.

  • Tre eventi dedicati alla scuola

    Il prossimo 18 Settembre a Roma, Cittadinanzattiva dedica tre eventi alla scuola. Alle 09:15, presentazione del XIII Rapporto sulla sicurezza, qualità, accessibilità a scuola con relativo focus "Scuole belle". Alle 15.30, inaugurazione della tappa romana dell'installazione "La mia SCUOLA è". Per finire alle ore 18:00, all'Istituto "Manin - Di Donato" ci sarà la presentazione del libro #lacattivascuola - un'inchiesta senza peli sulla lingua", scritto da Alex Corlazzoli. Per partecipare agli eventi è necessario inviare una mail, specificando l'evento a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Scarical'invito

  • Scuole pronte ad aprire i battenti? Non dappertutto...

    L'anno scolastico è alle porte e da alcune scuole non arrivano buone notizie. Anzi, a leggerle, siamo alla frutta: c'è chi minaccia di chiedere l'elemosina per aprire la scuola elementare e chi chiede agli studenti di arrivare a scuola muniti di banco e sedia...
    Ad Albiano d'Ivrea, paese piemontese, il sindaco minaccia di andare all'incrocio stradale a tendere la mano. Lo scopo? Raccogliere i 30 mila euro necessari per riparare, prima che inizi l’imminente anno scolastico, il tetto della scuola. Altrimenti, dice, il 14 settembre, gli 80 bambini non potranno entrare nelle loro classi.

  • SOS Scuola, ovvero come ti restauro la scuola

    sos scuola

    Il progetto SOS Scuola, messo in piedi dall'Associazioe Alveare per il sociale, ha messo a segno il suo primo risultato. Si tratta del Liceo Linguistico "Ninni Cassarà" di un quartiere degradato di Palermo. La scuola frequentata da circa 750 studenti fino ad un anno fa era fatiscente, pareti scrostate e con macchie di sporco, vetri rotti, porte sfondate anche nei bagni, banchi e caloriferi danneggiati.

  • La nostra scuola è.....

    evento scuola1

    18 settembre, Cittadinanzattiva promuove una giornata tutta dedicata alla scuola. Presentazione del XIII 'Rapporto su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola.  Focus #scuolebelle'; in piazza l'installazione 'La mia scuola è'; presentazione del libro di Alex Corlazzoli '#lacattivascuola'.Un'inchiesta senza peli sulla lingua".

    Sarà dedicata interamente al tema della scuola la giornata di venerdì 18 settembre, attraverso tre iniziative promosse  a Roma da Cittadinanzattiva.
    Si parte nella mattinata (ore 9.15-13.30, Sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio) con la presentazione del ''XIII Rapporto su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola.  Focus #scuolebelle', l'annuale appuntamento con i dati sulla sicurezza di un campione di scuole in tutta Italia monitorate da Cittadinanzattiva. 
    A seguire nel pomeriggio (ore 15.30-16.30, Piazza San Silvestro) l'inaugurazione della installazione 'La mia scuola è , promossa con Federlegno Arredo Eventi, che da aprile sta portando in tour nelle piazze italiane le due facce della scuola italiana, quella sicura, tecnologica ed accessibile  e quella, al contrario, con infiltrazioni,  muffe e lesioni alle pareti,  banchi rotti e barriere architettoniche.
    Dalle ore 18 alle ore 20, infine, presso il Teatro della Scuola Di Donato - IC Manin, in via Nino Bixio 83, si terrà la presentazione del libro di Alex Corlazzoli (maestro e giornalista de Il Fatto quotidiano) '#lacattivascuola. Un'inchiesta senza peli sulla lingua'.

     

  • Una giornata dedicata ai temi della scuola

    Il prossimo 18 settembre a Roma, Cittadinanzattiva dedica tre eventi alla scuola.
    Si da inizio alla giornata con la Presentazione del XIII Rapporto sulla sicurezza, qualità, accessibilità a scuola, con focus su "scuole belle", che si terrà dalle ore 09:30 alle 13:30 presso la Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati.
    Il Secondo evento sarà l'inaugurazione della tappa romana dell'installazione "La mia scuola è" ospitata in una piazza della città, che sarà possibile visitare gratuitamente dal 18 al 20 settembre.
    Terzo ed ultimo evento la presentazione nel pomeriggio del libro "La cattiva scuola" di Alex Corlazzoli, insegnante e blogger.
    Per info o prenotazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • L'Anagrafe dell'edilizia scolastica è ancora nel mistero

    I dati relativi all'Anagrafe dell'edilizia scolastica non sono ancora pubblici. Cittadinanzattiva ha depositato un ricorso per chiedere l'ottemperanza del Ministero dell'Istruzione ai fini della pubblicazione dell'Anagrafe, dopo l'ennesimo appuntamento per la pubblicazione non rispettato.

  • 18 Settembre, una giornata dedicata alla nostra scuola

    Il prossimo 18 settembre a Roma, la Scuola di Cittadinanzattiva promuoverà tre eventi. Il primo è la Presentazione del XIII Rapporto sulla sicurezza, qualità, accessibilità a scuola, con focus su "scuole belle", che si terrà la mattina dalle ore 09:30 alle 13:30 presso la Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati.

  • Presidi: a settembre regnerà il caos

    Dati preoccupanti sul fronte organizzazione scuola. Dopo l'approvazione della riforma si evidenziano i nuovi problemi. I capi d'istituto chiedono certezze in merito al numero di insegnanti disponibili e chiarimenti sul ruolo dei vicari che dal prossimo anno non saranno esonorati dalle lezioni.

  • Compiti per l'estate: istruzioni per l'uso

    Vacanze estive, tanto agognate soprattutto dagli studenti...! Eppure, ci sono i compiti che incombono anche nella pausa estiva. E l'incubo affligge spesso anche i genitori, divisi fra il senso del dovere e l'ansia per i propri figli che, oggi più di una volta, sono sottoposti a ritmi forsennati anche oltre l'orario e il calendario scolastico. Insomma, questi compiti sono da fare oppure no? E quando?
    La Società italiana di pediatria preventiva sociale (Sipps) ha presentato alcune raccomandazioni per affrontare al meglio l'impegno dei compiti per le vacanze. Eccole sul sito di Repubblica.it

  • Presentata a Udine "La mia scuola è", In Piazza Marconi fino al 5

    sca udine

    È stata presentata oggi ad Udine in Piazza Marconi, dove sarà visitabile fino a domenica 5, "La mia scuola è", un'installazione architettonica che, da aprile a settembre, porterà nelle piazze italiane uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione.
    L'installazione, promossa da Cittadinanzattiva, FederlegnoArredo Eventi e Made Expo, farà tappa in 8 città: dopo Torino, Padova, Modena, Spoleto, Milano ed Udine, sarà la volta di Napoli (14-17 settembre) e Roma (18-20 settembre).

  • Edilizia scolastica: nuova azione legale nei confronti del MIUR

    Di fronte all'ennesimo rinvio per la pubblicazione dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica, che il Ministero dell’Istruzione aveva promesso per il 30 giugno, Cittadinanzattiva ha appena depositato un ricorso per chiedere l’ottemperanza del MIUR rispetto a quanto gli imponeva la sentenza esecutiva del Tar del Lazio del 2014
    “Con questa azione – spiega Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale Scuola di Cittadinanzattiva - abbiamo chiesto al Giudice amministrativo di assegnare un termine di 30 giorni al Ministero dell’Istruzione e, in caso di ulteriore inadempimento, di nominare un commissario ad acta che provveda in via sostitutiva alla pubblicazione dei dati dell’Anagrafe dell’Edilizia scolastica ad oggi in possesso del Miur”.

  • Quando piove la mia scuola diventa una piscina

    scuole allegate

    Sembra il titolo di una favola per bambini ma invece è quello che accade nella scuola materna di via Carnavali nella periferia a nord di Milano. E' successo l'8 giugno ed ogni volta che arriva un temporale dai soffitti penetra l'acqua e piove letteramente all'interno dei locali. Nonostante la situazione sia stata più volte segnalata al Comune, le famiglie sono ancora in attesa di un intervento risolutivo.

  • Sotto esame la ristorazione scolastica

    Il Ministero della Salure ha da poco presentato un'indagine sulla ristorazione scolastica. Il primo dato che emerge è che solo nel 28% delle scuole italiane la merenda è a base di frutta. Nonostante le linee di indirizzo nazionali per la ristorazione scolastica siano conosciute nel 73% dei casi, poche scuole mettono in pratica la buona regola del preferire il consumo di frutta e verdura. Migliore è il dato sul cibo distribuito, nella maggior parte infatti è biologico o a km zero.

  • Macrì, dopo il crollo nella scuola, lo sport e la borsa di studio revocat

    univer

    Andrea Macrì studiava al liceo Darwin di Rivoli, nella stessa classe di Vito Scafidi. E nel novembre del 2008 anche su di lui cadde il controsoffitto della scuola, in una delle vicende tragicamente note sulla insicurezza delle scuole italiane. Vito perse la vita, Andrea è rimasto paralizzato.
    "Macrì non si è mai arreso e si è dedicato tutto allo sport tanto da partecipare per ben due volte alle Paralimpiadi.

  • “La mensa che vorrei", contro gli sprechi nelle mense scolastiche

     

    spreko 800 450

    SpreK.O., ultima giornata per la II Festa nazionale per la lotta agli sprechi promossa da Cittadinanzattiva a Spoleto. 
    Al via “La mensa che vorrei", contro gli sprechi nelle mense scolastiche 

    Il 50% dei bambini con meno di 14 anni usufruisce della mensa scolastica e in media ogni alunno, nel ciclo della scuola dell’obbligo, consuma circa 2.000 pasti a scuola, merende comprese.
    In 13 regioni si utilizzano esclusivamente contenitori e stoviglie riutilizzabili. Nelle altre (Piemonte, Marche, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Campania, Sicilia e Molise) si usano sia contenitori riutilizzabili che mono uso, ad eccezione del Molise in cui si predilige sempre “l’usa e getta”. Inoltre, nel 70% degli istituti scolastici si usano tovagliette singole di carta.

  • Scuola ok o ko? A Modena "La mia scuola è"

     scamodena

    Due mini aule scolastiche collegate da una passerella centrale: da un lato la classe "OK", dell'altro la classe "KO". È l’installazione in legno allestita in piazza Roma da questa mattina, venerdì 29 maggio: un percorso che consente al visitatore di toccare con mano la realtà della scuola italiana caratterizzata da gravi carenze e aspetti deficitari, ma anche da situazioni di eccellenza.
    È arrivata a Modena, unica tappa in Emilia-Romagna, “La mia scuola è”, il progetto itinerante promosso da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi che mette a confronto gli aspetti positivi con quelli negativi della scuola italiana. La campagna si svolge sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con il Miur e il Dipartimento della Protezione civile, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Disegno di Legge sulla Scuola: ecco le proposte di Cittadinanzattiva accolte nel DDL

    scuola ragazzi corteo

    Le proposte di modifica al DDL 2994 nel corso dell’Audizione presso le Commissioni riunite di Camera e Senato lo scorso 9 aprile e i successivi emendamenti presentati da Cittadinanzattivasono stati pienamente accolti ed inseriti nel testo del Disegno di Legge, ora in discussione al Senato.Di seguito le proposte accolte.

    Poteri ridimensionati dei Dirigenti scolastici.Senza arrivare a chiamarli “sceriffi o sindaci” certo è che da subito abbiamo sottolineato l’eccessiva centralità, l’esagerato sbilanciamento, l’inadeguata formazione, lo scarsorealismo delle funzioni attribuite alla figura del Dirigente scolastico come chiave di volta per far decollare l’autonomia scolastica. Da qui la necessità di modifiche sostanziali in particolare su due aspetti fondamentali: la selezione del personale docentea “chiamata diretta” e la valutazione del merito dei docenti. Rispetto alla prima questione, è probabile che si debba rivedere tale modifica o, almeno, apportare contromisure per renderlo meno personalistico e più trasparente. Sul secondo aspetto, invece, la strada è stata tracciata a favore dell’avvio di una valutazione dei docenti almeno per l’assegnazione del bonus legato al merito.

  • A Modena l'installazione "La mia scuola è"

     

    Dal 29 maggio al 4 giugno, "La mia scuola è", l'installazione in legno sulle due facce della scuola italiana promossa da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi, farà tappa a Modena in Piazza Roma. Ad esattamente tre anni di distanza dal terremoto che, nel 2012, colpì l'Emilia Romagna, la presenza a Modena della nostra installazione sarà anche l'occasione per tenere alta l'attenzione sul tema della sicurezza nelle scuole nelle zone a rischio sismico.

  • Italia, Sveglia! Nasce l'alleanza tra ActionAid, Cittadinanzattiva e SlowFood

    italia sveglia

    Italia, Sveglia! Nasce l'alleanza tra ActionAid, Cittadinanzattiva e SlowFoodE' stata presentata la nascita di "Italia, Sveglia!" una alleanza tra tre organizzazioni civiche ActionAid, Cittadinanzattiva e Slow Food, nata con l’ambizioso obiettivo di moltiplicare l’offerta di occasioni di impegno e attività per i cittadini attraverso una collaborazione sempre più stretta tra le organizzazioni e aperta a ulteriori adesioni, al fine di mettere in comune competenze e capacità operative.

  • Una firma per l'Anagrafe sull'edilizia scolastica

    Cittadinanzattiva lancia una raccolta firme per la pubblicazione dei dati relativi all'Anagrafe dell'edilizia scolastica che il Ministero dell'Istruzione tarda a pubblicare, nonostante la legge sia in vigore da bene 19 anni. La sentenza del TAR, n.03014 del 2014 e l'Ordinanza del 1 Agosto 2014 del Consiglio di Stato obbligano il MIUR a pubblicare i dati entro e non oltre il 30 Giugno di quest'anno.Per saperne di più leggi il volantino della petizione.

    Sostieni e diffondi anche tu la petizione di Cittadinanzattiva, firma su change.org

  • Pronta la piattaforma web per l'autovalutazione delle scuole

    Il Sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone ha presentato la piattaforma web che le scuole potranno usare per realizzare il primo rapporto di autovalutazione da diffondere già dal mese di luglio. La piattaforma è un nuovo strumento che consentirà ai vari Istituti di praticare in modo concreto l'autonomia, la valutazione e la formazione.

  • Firma anche tu per conoscere lo stato delle scuole italiane!

    Cittadinanzattiva ha deciso di lanciare una raccolta firme, tramite Change.org, per la pubblicazione dei dati relativi all'Anagrafe dell'edilizia scolastica.
    Dopo 19 anni dall'istituzione dell'Anagrafe, il 22 Aprile scorso il Miur ha fatto ancora una volta marcia indietro ed ha posticipato la data della pubblicazione. Il Ministero è obbligato a rendere pubblici i dati entro il 30 Giugno di quest'anno.

  • Presentata a Padova "La mia scuola è"

    Documento senza titolo

    la mia scuola e padova

    Una installazione sulle due facce della scuola italiana promossa da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi.

    È stata presentata oggi a Padova "La mia scuola è", un'installazione architettonica che, da aprile a settembre,  porterà nelle piazze italiane uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione.

    L'installazione, promossa da Cittadinanzattiva, FederlegnoArredo Eventi e MADE Expo,  sarà visitabile In Piazza Portello fino all’8 maggio.

    “La mia scuola è” farà tappa in 8 città: dopo Torino (24-26 aprile) e Padova (4-8 maggio), sarà la volta di Modena (29 maggio - 4 giugno), Spoleto (5-7 giugno), Udine (3-5 luglio), Napoli (11-16 settembre), Roma (17-20 settembre), Milano (data da definirsi). Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web www.lamiascuola.org.

  • Anagrafe nazionale dell’Edilizia scolastica: raccolta firme per l’immediata pubblicazione

    Una raccolta firme per l’immediata pubblicazione dell’Anagrafe. A lanciarla Cittadinanzattiva, in occasione del IX Premio Scafidi e dell’avvio del tour “La mia scuola è” a Torino

    Da Torino parte oggi una raccolta di firme tra i cittadini, promossa da Cittadinanzattiva e rivolta al Governo, per l’immediata pubblicazione dell’Anagrafe nazionale dell’Edilizia scolastica. “Genitori, studenti, organizzazioni civiche non possono restare inermi di fronte all’ennesimo dietrofront del Ministero sulla pubblicazione della Anagrafe, e alla chiusura rispetto ad un vincolo di trasparenza sul reale stato e fabbisogno delle scuole italiane, sancito anche dalla sentenza del Tar del Lazio (n.03014/2014) e dall’Ordinanza del Consiglio di Stato (agosto 2014), avviate da Cittadinanzattiva”, commenta Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della scuola di Cittadinanzattiva.

  • Le due facce della scuola italiana in mostra a Torino

    Centouno scuole impegnate sui temi della sicurezza e della cittadinanza attiva, due istituti premiati e cinque menzioni speciali. Sono questi i risultati della nona edizione del Premio "Vito Scafidi" per le Buone pratiche a scuola promosso da Cittadinanzattiva e la cui cerimonia ufficiale di premiazione si è svolta a Torino presso l'IIS Avogadro. E sempre nel capoluogo piemontese è visitabile fino al 26 aprile in Piazza Castello l'installazione in legno "La mia scuola è".

  • Riforma della scuola: Cittadinanzattiva in audizione

    vogliamo il parlamento 01

    Cittadinanzattiva è stata audita dalla VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati e dalla VII Commissione Istruzione Pubblica, Beni culturali del Senato della Repubblica riunite in merito al ddl n.2994 recante "Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti". 

  • Ad aprile l'Anagrafe dell'edilizia scolastica

    Nei giorni scorsi il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone ha fatto il punto sui programmi di edilizia scolastica, per la quale - ha affermato - "sono stati messi in campo 3,9 miliardi di euro e previsti oltre 17mila interventi tra il 2014 e il 2016".
    Maggiori poteri ai Dirigenti scolastici per la manutenzione delle scuole, il potenziamento dell'Osservatorio per l'edilizia scolastica che diventerà una sorta di "sportello unico" per tutti i soggetti che, a vario titolo, hanno un ruolo sul tema, progettazione partecipata per la costruzione delle scuole del futuro. 

  • Ad Aprile l'anagrafe dell'edilizia scolastica. Finalmente!

    ediliziascolastica

    Cittadinanzattiva su dichiarazioni Faraone su edilizia scolastica: bene la pubblicazione della Anagrafe. Vera progettazione partecipata per le scuole del futuro. 

    “Apprezziamo l’impegno a render pubblica entro aprile l’Anagrafe dell’edilizia scolastica, per la quale ci battiamo da anni e su cui abbiamo contribuito da sempre a tener alta l’attenzione”, è quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva in riferimento a quanto annunciato oggi in conferenza stampa dal sottosegretario al Miur, Davide Faraone.
    “Chiediamo che da subito vengano cambiate le regole per la gestione degli interventi di manutenzione ordinaria delle scuole, affinché ai Presidi sia affidato maggior potere e scelta sulle azioni da mettere in campo per la sicurezza degli edifici, contrariamente a quanto avvenuto finora con l’operazione #scuolebelle.

  • Quanto durano le vacanze estive nelle scuole d'Europa?

    vacanzescolastiche

    "Troppo lunghe le vacanze estive". La dichiarazione del Ministro del Lavoro Poletti ha scatenato polemiche e reazioni di vario tipo. Per la verità, ci aveva provato già lo scorso anno la Ministra Giannini, quando aveva detto che "tre mesi di vacanza a scuola sono come il buco dell’ozono“. Ma anche lei era stata costretta a ritornare sui suoi passi.

  • Le interviste su "La mia scuola è"

    È stata presentata il 20 marzo nell'ambito del Made Expo a Milano, i'installazione "La mia scuola è" promossa da Cittadinanzattiva e Federlegno per mostrare i due volti della scuola italiana: quella accessibile, sicura, confortevole e tecnologica, e quella, con cui gli studenti italiani sono abituati troppo spesso a convivere, con carenze più o meno importanti: lesioni strutturali, muffe ed infiltrazioni d'acqua, cortili e palestre dissestati, barriere architettoniche.

  • Inaugurata al MADE Expo “La mia scuola è”

     

    madeexposca

    Inaugurata al MADE Expo “La mia scuola è”. Una installazione sulle due facce della scuola italiana promossa da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi.

    È stata inaugurata oggi al MADE Expo di Milano “La mia scuola è”,un’installazione architettonica che, da aprile a settembre,  porterà nelle piazze italiane uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all’innovazione.
    L’installazione, promossa da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi, farà tappa in 8 città: Torino(24-26 aprile), Milano(27 aprile - 3 maggio), Padova(4-10 maggio), Modena(29 maggio - 4 giugno), Spoleto(5-7 giugno), Udine(3-5 luglio), Napoli(11-16 settembre), Roma(17-20 settembre).

  • La Mia Scuola è

     lamiascuolae

    La campagna "La mia scuola è" di Cittadinanzattiva dal 18 al 21 Marzo è al Made Expo di Milano per poi proseguire il suo viaggio in 8 piazze italiane, tra Aprile e Settembre. L'iniziativa nasce da una collaborazione tra Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo, e ha come obiettivo principale tenere alta l'attenzione sulla sicurezza a scuola sia da parte delle istituzioni del nostro paese che da parte dei cittadini. La scuola è un bene di tutti!

  • Gli orti in classe ! Una didattica antica tornata di moda

    ortiscuola

    In vista di Expo i temi legati al rispetto della natura, al mondo dell'agricoltura sono tornati alla ribalta anche nel mondo dell'istruzione e dell'apprendimento. Sempre più scuole decidono di creare un orto in classe ed usare una didattica antica come strumento educativo.
    A Milano un esempio è la scuola Pizzigoni, che somiglia più a una cascina che ad un istituto scolastico; 22 mila mq di parco con animali piante, serre e orti.
    In questa scuola si crede fortemente che coltivare la terra abbia un forte impatto sull'apprendimento dei più piccoli.
    Diverse le iniziative sempre a Milano lanciate dal Comune come i progetti "Mi coltivo" e "Orto a Scuola".

  • Firmato Protocollo fra Miur e Cittadinanzattiva

    E' stato firmato il 18 marzo il Protocollo di intesa fra Ministero dell'Istruzione e Cittadinanzattiva. 

    Lo stesso è finalizzato, come si legge nel testo al "[...] raggiungimento degli obiettivi di promozione della cultura della legalità, della sicurezza, del benessere e della cittadinanza nelle scuole, intesa nelle sue diverse declinazioni, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e Cittadinanzattiva decidono di avviare una collaborazione organica e articolata"

  • Riforma della scuola, tra soggetti forti e soggetti deboli

    la buona scuola

    In attesa della Legge Delega ora comincia il cammino non facile, visti i tempi, del Disegno di Legge noto ai più come “La buona scuola”. Va dato atto al Governo degli sforzi fatti che, al di là delle diverse interpretazioni, testimoniano comunque l’impegno a voler rimettere al centro degli investimenti e delle politiche pubbliche la scuola italiana. I pilastri di questo disegno di legge sono rappresentati, a nostro parere, dagli interventi sui docenti precari e sull'autonomia funzionale delle scuole, menodall’aspirazione a riformare dalle fondamenta la scuola italiana. Volendo fornire un contributo alla riflessione,necessariamente sommario e sintetico, proveremo ad indicare le proposte che maggiormente ci convincono e ad evidenziare quelle sulle quali occorrerebbero interventi migliorativi.  
    Ci convince la determinazione nell'aver affrontato la questione complessa, dolorosa e illegale dei docenti precari, pur con le criticità che l'operazione non può risolvere (es. mancata copertura di figure professionali con competenze linguistiche, scientifiche, informatiche) cercando di sanare il passato, cosa che i Governi precedenti si erano ben guardati dal fare, per poter cambiare definitivamente le regole di ingaggio per il futuro

  • Riforma della scuola: cosa ne pensa il preside dell'Avogadro di Torino

    Leader, manager, ora sindaci e allenatori. Sono gli appellativi con cui i Presidi, o più burocraticamente detti Dirigenti scolastici, si sentono chiamare da qualche riforma della scuola a questa parte. Il disegno di legge renziano sembra voler attribuire loro più poteri: elaborazione di un piano dell’offerta formativa triennale con ampi margini di manovra nella modulazione del curriculum degli studenti, chiamata diretta dei prof, assegnazione di un premio economico ai docenti in base ai risultati ottenuti.

  • Riforma della scuola: non è un nuovo modello!

    Cittadinanzattiva su DDL per riforma della scuola: "Non chiamatelo "nuovo modello di scuola". Ancora molte le perplessità su temi legati all'edilizia scolastica e su sistema di valutazione

    Dopo l'ampia consultazione su La buona scuola, alla quale anche Cittadinanzattiva ha partecipato (qui le nostre proposte http://www.cittadinanzattiva.it/comunicati/scuola/altro/6879-le-nostre-proposte-sulla-buona-scuola.html), erano cresciute le aspettative e le speranze da parte di tanti cittadini sul fatto che davvero si volesse "riformare" la scuola italiana. "Il disegno di legge presentato ieri, pur contenendo alcune proposte interessanti, altre meno condivisibili, non presenta un respiro di radicale trasformazione della scuola italiana ma un agglomerato di proposte", dichiara Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale Scuola di Cittadinanzattiva.

  • Alimentazione Sostenibile: un premio per le scuole

    expo 2015 03 11

    Nell’anno dell’EXPO, Earth Day Italia e Cittadinanzattiva hanno istituito un premio rivolto alle scuole di Roma, con lo scopo di richiamare l’attenzione e stimolare la creatività degli studenti sui temi dell’alimentazione sostenibile.

  • Si va bene a scuola se l'aula è colorata e bella!

     

    E' il risultato di uno studio condotto dall'Università di Salford, Manchester, in 153 aule di 27 scuole elementari. Dall'indagine emerge che il rendimento degli studenti migliora siginificativamente se studiano in una classe bella, vivibile e colorata.
    Se l'aula è dotata di arredi adatti alle esigenze degli studenti, se la luce è naturale grazie alla presenza di finestre grandi e vi sono colori tenui, l'ambiente influenza positivamente l'apprendimento degli alunni fino al 16% in più.

  • La Buona scuola ci attende il 10 marzo

    Slitta a martedì 10 marzo la Riforma della scuola. E cambia anche lo strumento legislativo: non più decreto legge, ma disegno di legge. Questi i principali macro-temi su cui si discuterà: alternanza scuola-lavoro, scuola digitale, piano educativo 0-6 anni, investimento su edilizia scolastica, nuove materie, investimento nel capitale umano.
    Sul fronte della edilizia scolastica, tema caro a Cittadinanzattiva, il Governo propone:
    un Bando per la costruzione di scuole altamente innovative;
    regia centrale presso l'Osservatorio per l'edilizia scolastica per definire strategie su risorse ed interventi;

  • Riforma della scuola: per commentare attendiamo i testi di legge

    La riforma della scuola che il Governo prevede di varare il 3 marzo, prevede diversi punti: organico, aggiornamento professionale e valutazioni degli insegnanti, scatti di stipendio in busta paga, competenze nuove sul fronte della didattica, come annunciato all’evento di alcuni giorni fa.
    La rivista Wired fa il punto in questo articolo. Cittadinanzattiva attende i testi definitivi per esprimere il suo punto di vista.

  • Una nuova scuola per bimbi da 0 a 6 anni

    Gli asili nidi non esisteranno più, è questa la proposta contenuta all'interno di una legge presentata dal PD ora al vaglio della Settima Commissione del Senato e vicina al voto. I nidi saranno accorpati alle materne, ci sarà un'unica scuola per i bambini dagli 0 ai 6 anni. Ma quali saranno i costi per le famiglie? A loro carico sarà solo il 20% della retta.

  • La scuola cambia ma nessuno lo sa

    scuola riforma 2015 02 20

    Il sistema scolastico italiano è molto cambiato negli ultimi quindici anni. Ma i genitori ne sanno ben poco, come rivela uno studio Isfol. Così vince ancora il passaparola. Approfondisci su Corriere Economia

  • Iscrizioni a scuola: lo scientifico batte il classico 5-1

    Dai primi dati delle iscrizioni online alle superiori si può notare già il trend per il prossimo anno. Pare siano in calo le iscrizioni al Liceo Classico e in salita le iscrizioni per gli istituti tecnici, licei scientifici e linguistici. Al sud cresce la percentuale di iscrizioni ai licei, in primis il classico, scelto principalmente dalle studentesse. Leggi tutto

Condividi