Sicurezza a scuola

  • Sicurezza: la nostra scuola è....

    Il prossimo 18 Settembre a Roma, Cittadinanzattiva dedica tre eventi alla scuola. Alle 09:15, presentazione del XIII Rapporto sulla sicurezza, qualità, accessibilità a scuola con relativo focus "Scuole belle". Alle 15.30, inaugurazione della tappa romana dell'installazione "La mia scuola è". Per finire alle ore 18:00, all'Istituto "Manin - Di Donato" ci sarà la presentazione del libro "#lacattivascuola. Un'inchiesta senza peli sulla lingua", scritto da Alex Corlazzoli. Per partecipare agli eventi è necessario inviare una mail, specificando l'evento a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Scarica l'invito

  • "La mia scuola è" arriva a Napoli

    L'installazione "La mia scuola è" prosegue il suo viaggio e il 15 Settembre arriverà nella Piazza Trieste e Trento di Napoli.
    La struttura, completamente realizzata in legno, riproduce due aule scolastiche, una in cattive condizioni definita "ko", l'altra invece è all'avanguardia e definita "ok". Sarà possibile visitare l'installazione gratuitamente fino al 17 settembre. I visitatori saranno guidati dai nostri volontari attraverso un percorso interattivo alla scoperta dello stato delle scuole italiane. Scarica la locandina

  • Edilizia scolastica: nuova azione legale nei confronti del MIUR

    Il 30 giugno è passato e dell'Anagrafe dell'edilizia scolastica ancora non c'è traccia. Di fronte all'ennesimo ritardo del Ministero dell'Istruzione e ad una promessa mancata, Cittadinanzattiva continua a battersi per la pubblicazione dei dati sulla sicurezza delle scuole e deposita un ricorso per chiedere l'ottemperanza del Ministero dell'istruzione ai fini della pubblicazione dell'Anagrafe.

  • Edilizia scolastica: nuova azione legale nei confronti del MIUR

    Di fronte all'ennesimo rinvio per la pubblicazione dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica, che il Ministero dell’Istruzione aveva promesso per il 30 giugno, Cittadinanzattiva ha appena depositato un ricorso per chiedere l’ottemperanza del MIUR rispetto a quanto gli imponeva la sentenza esecutiva del Tar del Lazio del 2014
    “Con questa azione – spiega Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale Scuola di Cittadinanzattiva - abbiamo chiesto al Giudice amministrativo di assegnare un termine di 30 giorni al Ministero dell’Istruzione e, in caso di ulteriore inadempimento, di nominare un commissario ad acta che provveda in via sostitutiva alla pubblicazione dei dati dell’Anagrafe dell’Edilizia scolastica ad oggi in possesso del Miur”.

  • Udine: dal 3 al 5 luglio "La mia scuola è"

    Si terrà ad Udine il prossimo 3 luglio, dalle ore 12:00 presso Piazza Marconi, la presentazione ufficiale della installazione in legno "La mia scuola è", promossa da Cittadinanzattiva, FederlegnoArredo Eventi e MADE Expo.
    L'installazione architettonica porterà nelle piazze italiane, da aprile a settembre, uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione.

  • Petizione per l'Anagrafe dell'edilizia scolastica

     

    Si procede con la raccolta di firme per la petizione lanciata dalla rete Scuola di Cittadinanzattiva per la pubblicazione dei dati relativi all'Anagrafe dell'edilizia scolastica, che il governo tarda a rendere noti.
    Al momento sono state raccolte più di mille firme, partecipa e diffondi anche tu la petizione!
    Leggi il volantino
    Firma su change.org

  • La mia scuola è alla Triennale di Milano

    lamiascuola

    La mia scuola è sbarca a Milano. In questi giorni l'installazione di Cittadinanzattiva si trova presso il giardino della Triennale di Milano, la visita è gratuita. L'intento di questa campagna che girerà 8 piazze italiane è mettere in risalto alcuni aspetti delle scuole del nostro paese, evdenziando la parte "ok" e la parte "ko". Durante la visita sarà possibile partecipare ad una survey on line sullo stato della propria scuola. Accorrete numerosi!!! Leggi di più

  • Gite scolastiche sicure: cosa sapere

    gite scolastiche

    Due milioni di studenti almeno una volta l’anno montano sull’autobus per viaggiare con la propria scuola. Ma spesso a fare la differenza è la sicurezza dei mezzi di trasporto a cominciare dal pullman: cinque euro in più o in meno a seconda che si tratti di veicoli con il tagliando o di altri presi con licenze poco affidabili e con le gomme lisce.

  • Scuola ok o ko? A Modena "La mia scuola è"

     scamodena

    Due mini aule scolastiche collegate da una passerella centrale: da un lato la classe "OK", dell'altro la classe "KO". È l’installazione in legno allestita in piazza Roma da questa mattina, venerdì 29 maggio: un percorso che consente al visitatore di toccare con mano la realtà della scuola italiana caratterizzata da gravi carenze e aspetti deficitari, ma anche da situazioni di eccellenza.
    È arrivata a Modena, unica tappa in Emilia-Romagna, “La mia scuola è”, il progetto itinerante promosso da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi che mette a confronto gli aspetti positivi con quelli negativi della scuola italiana. La campagna si svolge sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con il Miur e il Dipartimento della Protezione civile, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • A Modena l'installazione "La mia scuola è"

     

    Dal 29 maggio al 4 giugno, "La mia scuola è", l'installazione in legno sulle due facce della scuola italiana promossa da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi, farà tappa a Modena in Piazza Roma. Ad esattamente tre anni di distanza dal terremoto che, nel 2012, colpì l'Emilia Romagna, la presenza a Modena della nostra installazione sarà anche l'occasione per tenere alta l'attenzione sul tema della sicurezza nelle scuole nelle zone a rischio sismico.

  • "La mia scuola è" a Modena dal 29 maggio al 4 giugno

    Si terrà il prossimo 29 maggio a Modena, dalle ore 11:30 in Piazza Roma, la conferenza stampa ed inaugurazione della installazione in legno "La mia scuola è", promossa da Cittadinanzattiva, FederlegnoArredo Eventi e MADE Expo. La stessa sarà visitabile In Piazza Roma, dal 29 maggio al 4 giugno

    L'installazione architettonica porterà nelle piazze italiane, da aprile a settembre, uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione.
    Sul sito web www.lamiascuola.org tutte le tappe della installazione.

  • Presentata a Padova "La mia scuola è"

    Documento senza titolo

    la mia scuola e padova

    Una installazione sulle due facce della scuola italiana promossa da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi.

    È stata presentata oggi a Padova "La mia scuola è", un'installazione architettonica che, da aprile a settembre,  porterà nelle piazze italiane uno spaccato della scuola italiana, per metterne a confronto gli aspetti più negativi e inadeguati, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione.

    L'installazione, promossa da Cittadinanzattiva, FederlegnoArredo Eventi e MADE Expo,  sarà visitabile In Piazza Portello fino all’8 maggio.

    “La mia scuola è” farà tappa in 8 città: dopo Torino (24-26 aprile) e Padova (4-8 maggio), sarà la volta di Modena (29 maggio - 4 giugno), Spoleto (5-7 giugno), Udine (3-5 luglio), Napoli (11-16 settembre), Roma (17-20 settembre), Milano (data da definirsi). Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web www.lamiascuola.org.

  • Consegnato il IX Premio Scafidi: la buona scuola che c'è!

     FabioGrosso premia ScuolaAlighieridiVolpiano

    La "buona scuola" esiste già e va messa in rete e diffusa: a testimoniarlo le oltre 100 scuole che, facendo riferimento soltanto alla nona edizione, hanno partecipato al Premio "Vito Scafidi" per le Buone pratiche nella scuola, promosso da Cittadinanzattiva e consegnato il 24 aprile a Torino.
    Due le scuole premiate, entrambe piemontesi, altre cinque le menzionate con progetti sulla sicurezza a scuola e sul territorio e sulla educazione alla cittadinanza attiva.

  • Anagrafe nazionale dell’Edilizia scolastica: raccolta firme per l’immediata pubblicazione

    Una raccolta firme per l’immediata pubblicazione dell’Anagrafe. A lanciarla Cittadinanzattiva, in occasione del IX Premio Scafidi e dell’avvio del tour “La mia scuola è” a Torino

    Da Torino parte oggi una raccolta di firme tra i cittadini, promossa da Cittadinanzattiva e rivolta al Governo, per l’immediata pubblicazione dell’Anagrafe nazionale dell’Edilizia scolastica. “Genitori, studenti, organizzazioni civiche non possono restare inermi di fronte all’ennesimo dietrofront del Ministero sulla pubblicazione della Anagrafe, e alla chiusura rispetto ad un vincolo di trasparenza sul reale stato e fabbisogno delle scuole italiane, sancito anche dalla sentenza del Tar del Lazio (n.03014/2014) e dall’Ordinanza del Consiglio di Stato (agosto 2014), avviate da Cittadinanzattiva”, commenta Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della scuola di Cittadinanzattiva.

  • Riconoscimenti per il IX Premio “Vito Scafidi” per le Buone pratiche nella scuola

    vito scafidi murales

    IX Premio Scafidi per le Buone pratiche nella scuola: 101 scuole partecipanti. Due istituti piemontesi premiati. Cinque i menzionati.
    E con “La Mia scuola è”, in Piazza Castello fino al 26, per mostrare i due volti della scuola italiana

    Un telegiornale della sicurezza scolastica e un docu-film prodotto dagli studenti di un viaggio nella mafia. Sono questi i due progetti vincitori del IX Premio “Vito Scafidi” per le Buone pratiche nella scuola promosso da Cittadinanzattiva e consegnato oggi a Torino da Fabio Grosso, allenatore della Primavera della Juventus, presso l’ISS Avogadro.

  • Premiazione Concorso "Vito Scafidi" e I tappa "La mia scuola è"

    Venerdì 24 Aprile a Torino la Scuola sarà protagonista in due eventi. La mattina si svolgerà la cerimonia di premiazione del Premio Buone Pratiche "Vito Scafidi", presso l'Aula Disegno 1 dell'IIS "A.Avogadro".  Da venerdì sarà possibile ,dal sito di Cittadinanzattiva, vedere le clips video dei progetti vincitori e menzionati e l'elenco dei 101 istituti che hanno partecipato a questa edizione.

  • Anagrafe edilizia scolastica: un ennesimo rinvio. Siamo indignati!

    Cittadinanzattiva su mancata pubblicazione Anagrafe edilizia scolastica: indignati per l'ennesimo rinvio

    "Ancora una volta assistiamo ad un dietro front sull'Anagrafe dell'edilizia scolastica. Ci sentiamo indignati e delusi, ma non resteremo inermi di fronte a questo ennesimo rinvio. Daremo corso a nuove iniziative: un'interrogazione parlamentare; l'individuazione di altre iniziative legali nei confronti del Ministero dell'Istruzione, già inadempiente rispetto alla sentenza del Tar del Lazio e del Consiglio di Stato dei mesi scorsi; una mobilitazione di protesta", è quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale Scuola di Cittadinanzattiva rispetto all'ennesimo rinvio della pubblicazione dell'Anagrafe che il Ministero, tramite il sottosegretario Davide Faraone, aveva annunciato per oggi 22 aprile.

  • Franco Gabrielli nuovo prefetto di Roma

    Franco Gabrielli

    Cittadinanzattiva su nomina Prefetto di Roma: Franco Gabrielli, persona di grandi capacità ed esperienza.

    “Esprimiamo le nostre felicitazioni a Franco Gabrielli per la nomina a nuovo Prefetto di Roma, una carica di alto profilo e valore per una persona di grande capacità ed esperienza che, durante il suo mandato come Capo del Dipartimento della Protezione Civile, ha saputo unire la gestione di apparati complessi nell’ambito della sicurezza del nostro paese insieme  all’attenzione ai bisogni e alle esigenze della comunità” afferma Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Ad Aprile l'anagrafe dell'edilizia scolastica. Finalmente!

    ediliziascolastica

    Cittadinanzattiva su dichiarazioni Faraone su edilizia scolastica: bene la pubblicazione della Anagrafe. Vera progettazione partecipata per le scuole del futuro. 

    “Apprezziamo l’impegno a render pubblica entro aprile l’Anagrafe dell’edilizia scolastica, per la quale ci battiamo da anni e su cui abbiamo contribuito da sempre a tener alta l’attenzione”, è quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva in riferimento a quanto annunciato oggi in conferenza stampa dal sottosegretario al Miur, Davide Faraone.
    “Chiediamo che da subito vengano cambiate le regole per la gestione degli interventi di manutenzione ordinaria delle scuole, affinché ai Presidi sia affidato maggior potere e scelta sulle azioni da mettere in campo per la sicurezza degli edifici, contrariamente a quanto avvenuto finora con l’operazione #scuolebelle.

  • La mia Scuola è su #italiasicura

    La Mia Scuola è, la nuova campagna di sensiblizzazione lanciata dal settore Scuola di Cittadinanzattiva, è stata "notata" dalla Struttura di Missione presso il Consiglio dei Ministri contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche.

  • Aiuta la tua scuola: proponi il tuo progetto sulla sicurezza

    scuola ko

    In occasione del tour "La mia scuola è", Cittadinanzattiva lancia, in collaborazione con il sito Schoolraising.it, una campagna di raccolta fondi online dedicata a progetti per sostenere concretamente la sicurezza, la qualità e  l'accessibilità degli edifici scolastici, promuovendo una nuova forma di partecipazione attiva attraverso una “adozione collettiva”.

  • Firmato Protocollo fra Miur e Cittadinanzattiva

    E' stato firmato il 18 marzo il Protocollo di intesa fra Ministero dell'Istruzione e Cittadinanzattiva. 

    Lo stesso è finalizzato, come si legge nel testo al "[...] raggiungimento degli obiettivi di promozione della cultura della legalità, della sicurezza, del benessere e della cittadinanza nelle scuole, intesa nelle sue diverse declinazioni, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e Cittadinanzattiva decidono di avviare una collaborazione organica e articolata"

  • Riforma della scuola: non è un nuovo modello!

    Cittadinanzattiva su DDL per riforma della scuola: "Non chiamatelo "nuovo modello di scuola". Ancora molte le perplessità su temi legati all'edilizia scolastica e su sistema di valutazione

    Dopo l'ampia consultazione su La buona scuola, alla quale anche Cittadinanzattiva ha partecipato (qui le nostre proposte http://www.cittadinanzattiva.it/comunicati/scuola/altro/6879-le-nostre-proposte-sulla-buona-scuola.html), erano cresciute le aspettative e le speranze da parte di tanti cittadini sul fatto che davvero si volesse "riformare" la scuola italiana. "Il disegno di legge presentato ieri, pur contenendo alcune proposte interessanti, altre meno condivisibili, non presenta un respiro di radicale trasformazione della scuola italiana ma un agglomerato di proposte", dichiara Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale Scuola di Cittadinanzattiva.

  • IX Edizione Premio Buone Pratiche a Scuola "Vito Scafidi"

    vito scafidi murales

    Prorogata la scadenza per la presentazione dei progetti al Premio Buone Pratiche "Vito Scafidi". Il termine per la presentazione dei progetti è slittato dal 3 al 10 di Marzo. Il Concorso organizzato dalla Scuola di Cittadinanzattiva giunge quest'anno alla sua IX edizione. Possono partecipare tutte le scuole di ogni ordine e grado che abbiano realizzato progetti sulla sicurezza a scuola e sul territorio o su temi legati alla cittadinanza attiva e volontariato.

  • "Disagio edilizio", gli studenti postano foto su Facebook

    "Mostriamo a tutti cosa si nasconde dentro i muri delle nostre scuole con una raccolta di foto che arrivano da tutta Italia. Il problema edilizio è molto urgente, e non può essere messo in secondo piano. Prima di parlare di una scuola digitale e tecnologizzata dovremmo preoccuparci di garantire una scuola che non cada a pezzi.

  • Crolli scuole: si attivino task force locali

    Cittadinanzattiva su ultimi casi di crollo nelle scuole: non si può restare inermi.
    Si attivino task force di controllo a livello locale e si acceleri per il completamento dell'Anagrafe

    Con l'episodio di ieri dell'Istituto di Pescara salgono a 6 i casi dr crollo, verificatisi solo nel mese di febbraio, ed almeno a 50 avvenuti negli ultimi mesi, in zone diverse del nostro Paese. Oltre all'assenza o carenza di manutenzione questi episodi si riferiscono quasi esclusivamente a deficit rintracciabili nelle condizioni precarie di tetti, solai e controsoffitti, veri punti deboli dell'edilizia scolastica.

     

  • Crollo al Liceo Darwin: la Cassazione conferma le condanne

    processo copy

    Il processo per la morte di Vito Scafidi termina con 6 condanne, tre per i funzionari della provincia di Torino e tre per gli insegnanti responsabili della sicurezza. La Cassazione ha confermato le condanne della Corte d'Appello di Torino dello scorso 28 ottobre del 2013. Leggi il comunicato di Cittadinanzattiva. Leggi l'articolo

  • Lamezia Terme: presentazione programma politiche della scuola

     

    Il 6 e 7 febbraio si terrà a Lamezia presso, la fondazione "Casa del Sacerdote" in via Tommaso Fusco un incontro di formazione organizzato dalla rete SCA di Cittadinanzattiva. Si illustreranno i programmi della Scuola di Cittadinanzattiva per il 2015 e la presentazione del Progetto “Responsabili Studenti Sicurezza Calabria–Corso base”: formazione dei tutor. Scarica il programma

  • Conferma Cassazione per crollo Darwin

    caschetto ldarwin 2015 02 19

    Conferma delle condanne per il crollo al liceo Darwin: si chiude una pagina tragica. Da oggi più responsabilità da parte di chi vigila sulla sicurezza delle scuole

    "Da oggi più che mai nessuno potrà ignorare o prendere alla leggera le responsabilità in materia di sicurezza scolastica". Questo il commento di Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della scuola di Cittadinanzattiva in merito alla conferma da parte della Cassazione delle sei condanne nel processo per il crollo al Liceo Darwin di Rivoli, che ha causato la morte di Vito Scafidi.

     

  • Invito stampa "La mia scuola è"

    lamiascuolae 2015 02 19

    "La mia scuola è": il 12 febbraio la presentazione del tour su sicurezza, qualità ed accessibilità delle scuole, promosso da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo

    Si terrà il prossimo 12 Febbraio a Roma, presso la sala Stampa della Camera dei Deputati, Via della Missione 4, dalle ore 11.30 alle ore 12.30, la conferenza stampa di presentazione de "La mia scuola è", promossa da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo.

     

  • 1000 scuole messe in sicurezza con l'8Xmille

    altrochescuola 2.0 2015 02 16

    Sul sito Passodopopasso.it il Governo dà gli aggiornamenti sui lavori di edilizia scolastica realizzati a fine 2014 e su quelli previsti per il nuovo anno.
    Una delle modalità nuove con cui i cittadini possono intervenire direttamente è quella di versare l'8 per mille per mettere in sicurezza la propria scuola. Strumento, approvato nella legge di stabilità 2014 anche grazie alla pressione di Cittadinanzattiva, con il quale ad oggi sono stati presentati già più di 1000 progetti per scuole in tutta Italia. Approfondisci

  • Ancora crolli in scuole della Campania e della Sardegna

    crolloscuola 2015 2 16 1 copy

    Ancora una volta i crolli si sono verificati per la mancanza di manutenzione e le continue infiltrazioni di acqua hanno fatto cedere i solai. E, ancora una volta, per fortuna si sono verificati di notte, evitando il peggio a studenti e personale scolastico. "Chiediamo che il Ministero dell’Istruzione e l’Unità di Missione per l’Edilizia Scolastica individuino le ragioni e le responsabilità di questa inadempienza e, se necessario, supportino le Regioni nella realizzazione o nel completamento dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica". Leggi il nostro comunicato stampa

  • Crolli in scuole della Campania e della Sardegna

    crolloscuola 2015 2 16 1

    Cittadinanzattiva su ultimi casi di crolli in scuole della Campania e della Sardegna: Il Ministero supporti le regioni inadempienti nella realizzazione e completamento dell'Anagrafe

    E' sempre più difficile assistere impotenti al susseguirsi ininterrotto di episodi di crolli all'interno delle scuole. Ancora una volta l'assenza di manutenzione, in questo caso i mancati interventi sull'infiltrazione dell'acqua piovana, ha provocato nei giorni scorsi il cedimento della controsoffittatura in due scuole della Campania, la Collodi di Monteruscello e l'Isis Giovanni XXIII di Salerno, e in una della Sardegna, il Liceo Scientifico Marconi di Sassari.

     

  • A giugno l'Anagrafe per l'edilizia scolastica

    anagrafe 2015 2 16

    Il Sottosegretario all'istruzione Davide Faraone ha annunciato nel corso dell'insediamento dell'Osservatorio, la volontà da parte del Miur di ultimare l'anagrafe per l'edilizia scolastica entro Giugno 2015. In questa occasione ha sollecitato l'impegno ed il lavoro da parte delle regioni e ribadito la centralità dell'Osservatorio, uno strumento capace di tenere insieme emergenza e programmazione. Per saperne di più

  • Crollo in scuola materna e Osservatorio edilizia

    crollo scuol 20185 02 19

    Crollo intonaco nella scuola materna
    nel giorno dell'insediamento al Miur dell'Osservatorio edilizia

    Legambiente e Cittadinanzattiva:
    "Aprire il tavolo alle associazioni con competenze specifiche sul tema"

    "Mentre plaudiamo al riavvio dello strumento dell'osservatorio per l'edilizia scolastica - che ci auguriamo contribuisca a risolvere la mancanza di coordinamento fra le politiche di programmazione nazionale e territoriale e auspichiamo riesca finalmente a rendere possibile la pubblicazione dei dati dell'Anagrafe dell'edilizia scolastica - crolla un controsoffitto in una scuola materna in provincia di Milano. Questo ci pone nuovamente di fronte all'assoluta necessità di interventi puntuali e di monitoraggi costanti per scuole più sicure ed efficienti".
    Così Legambiente e Cittadinanzattiva sono intervenute sul tema dell'edilizia scolastica e gli incidenti che possono mettere a rischio alunni e studenti.

     

  • Al via l'Anagrafe dell'edilizia scolastica

    Dopo 18 anni di attesa e un ricorso perso al Tar contro Cittadinanzattiva, il Ministero dell'Istruzione ha finalmente avviato l’aggiornamento del database delle oltre 40mila scuole italiane. Ma i tempi non sembrano essere brevi: ancora sei regioni sono in forte ritardo nella trasmissione dei dati. Approfondisci su Wired

  • Ecco le 86 scuole di Roma che saranno messe in sicurezza

    Amianto da eliminare, facciate da rimettere in sesto, cortili da riqualificare, locali da adeguare alle norme anti-incendio, bagni da ristrutturare, interi piani da rendere agibili. Sono 86 gli interventi in altrettante scuole materne, elementari e medie che da dicembre partiranno negli istituti di Roma, grazie allo stanziamento di 37 milioni di euro. Approfondisci su www.roma.repubblica.it e consulta l'elenco delle scuole che saranno sistemate

  • Lamezia: in programma 35 interventi nelle scuole, ma come?

    A porsi questo interrogrativo è Anna Maria Serratore, responsabile per la Rete Scuola di Cittadinanzattiva Calabria. Lo scorso Agosto infatti è stato pubblicato l'elenco delle scuole calabresi che saranno interessate da interventi, ma il primo interrogativo riguarda proprio il tipo di intervento previsto, se strutturale o di manutenzione ordinaria. Nel solo Comune di Lamezia, 35 sono gli interventi in programma entro Dicembre. Le modalità scelte sono del tutto discutibili come anche i criteri di scelta di una scuola anzichè un'altra. Leggi il Comunicato

  • XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

    Lo scorso venerdì si è celebrata la XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, guarda le foto degli eventi. Guarda la video intervista ad Adriana Bizzarri

  • Milano stanzia 74 milioni di euro per risistemare le scuole

    Il Comune di Milano ha stanziato 74 milioni di euro, per il risanamento, la costruzione e l'eliminazione di barriere architettoniche nelle scuole della periferia della città. Il più importante investimento degli ultimi 20 anni, che darà il via ad un piano di interventi dedicati all'edilizia scolastica per i prossimi anni. Per saperne di più

  • XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole: #scuolebelleesicure

    scuole belle sicure 2015 02 11

    XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole: a Roma il Children mob per #scuolebelleesicure.  Su sicurezza e gestione dei rischi naturali le istituzioni non deroghino alle proprie responsabilità

    “Scuole belle e sicure”, questo lo slogan scelto dagli studenti di cinque istituti scolastici romani (I.C. Largo Oriani, I.C. Piazza Gola, Scuola Media Massimo Gizio, I.C. Rosmini, Istituto Paritario Santa Teresa di Gesù) e cinque reatini, che hanno stamattina animato il Children Mob in Piazza del Campidoglio a Roma in occasione della XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva in 5mila istituti in tutta Italia.
    I giovani studenti sono stati poi nominati, alla presenza del MIUR, del Dipartimento nazionale della Protezione civile, dell’Assessorato alla Scuola del Comune di Roma e dell’Inail, Responsabili Studenti per la Sicurezza come altri 660 coetanei di Umbria, Piemonte e Basilicata.
    “La XII Giornata coincide con due importanti anniversari: il sesto anniversario (22 novembre 2008) del crollo al Liceo Darwin di Rivoli, dove perse la vita il diciassettenne Vito Scafidi, ed il 25° anniversario dalla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (20 novembre 1989): il diritto alla sicurezza dei più piccoli, il diritto ad ospitare i nostri figli in edifici scolastici sicuri, attrezzati e belli è ancora un miraggio per molti” afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva. “Nonostante questo, vogliamo far passare ai bambini ed ai ragazzi un messaggio di speranza e di possibilità di cambiare le cose diventando cittadini attivi. La Giornata della sicurezza è nata per contribuire a far crescere la conoscenza rispetto ai rischi naturali ed alla sicurezza a scuola ma anche ad insegnare ad auto proteggersi e a richiamare le istituzioni perché non deroghino alle proprie responsabilità”.

  • Un fiore per Vito

    Il 21 ed il 22 di novembre a Rivoli si ricorderà Vito Scafidi, il ragazzo morto nel crollo del controsoffitto del Liceo Darwin, con degli eventi dedicati ai temi della sicurezza nelle scuole e con una marcia dedicata a Vito a cui tutti sono invitati a partecipare con un fiore. Guarda il video. Scarica la locandina

  • XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

     

    Domani la XII Giorscuola sicura 2015 02 13nata nazionale della sicurezza nelle scuole in 5mila istituti. A Roma il Children Mob sulla sicurezza.
    Prove di evacuazione e di primo soccorso, rischio alluvione e Piani comunali di emergenza al centro di numerosi eventi

    Cinquemila scuole partecipano da domani 21 novembre alla XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, promossa da Cittadinanzattiva in programma in tutta Italia, per affrontare i temi della sicurezza a scuola, della gestione delle emergenze naturali e dello spreco alimentare. Negli istituti sarà distribuito materiali su questi temi per studenti, insegnanti e famiglie, disponibile anche online sul sito www.cittadinanzattiva.it.

  • Evento Roma XII Giornata nazionale sicurezza a scuola

    aulascuola

    21 e 22 novembre, XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva.
    A Roma in programma il Children mob per la sicurezza

    Il 21 e il 22 novembre si celebrerà la XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole con eventi in programma in diverse città. Al centro della Giornata i temi della sicurezza a scuola, della gestione delle emergenze naturali e dello spreco alimentare. In 6 città (Torino, Policoro, Roma, Napoli, Perugia, Avola) inoltre si allestiranno corner informativi sul corretto uso dei farmaci di automedicazione, all'interno delle scuole secondarie che hanno partecipato al progetto "La salute vien clicc@ndo?".

     

  • Sostieni l'emendamento per rendere sicure le scuole!

    In questi giorni numerosi amministratori di enti locali (Province, Comuni, Città Metropolitane) si stanno letteralmente ribellando ai vincoli del Patto di Stabilità che impedisce loro di spendere soldi immediatamente disponibili per i necessari e non più differibili interventi in materia di edilizia scolastica. Non potrebbero spendere un euro per la messa in sicurezza delle scuole, ma hanno deciso di farlo lo stesso, in nome dell'urgenza e degli impegni presi.
    Per questo diversi parlamentari hanno presentato un emendamento affinché le Province possano avere la possibilità di spendere le risorse destinate all'edilizia scolastica senza infrangere il Patto di Stabilità. Noi lo sosteniamo!  Clicca qui e firma anche tu!. Scarica l'emendamento

  • Emendamenti per l'edilizia scolastica

    sicurezza scuola

    Cittadinanzattiva su edilizia scolastica: approvare due emendamenti alla legge di stabilità fondamentali per la sicurezza delle scuole. Il Ministero dell'Istruzione rompa il muro del silenzio sull'Anagrafe.

    "Appoggiamo i due emendamenti importanti alla legge di stabilità nella speranza che superino il vaglio della Commissione Bilancio e possano contribuire all'aumento di risorse per l'edilizia scolastica. E dal Ministero ci aspettiamo che attui la Buona Scuola, rompendo il muro del silenzio sull'Anagrafe" a dirlo Adriana Bizzarri, responsabile Scuola di Cittadinanzattiva che oggi ha partecipato alla presentazione del XV Rapporto Ecosistema scuola di Legambiente.
    L'emendamento 44.156 sull'8x1000 (primo firmatario l'onorevole Giuseppe Brescia M5S) propone di consentire ai contribuenti di scegliere espressamente il settore di destinazione quando la scelta è effettuata a beneficio dello Stato (art. 44, comma 40bis); il secondo emendamento 37.40 (primo firmatario l'onorevole Maria Coscia del PD) esclude dal patto di stabilità le spese sostenute da Province e città metropolitane per interventi di edilizia scolastica.

     

  • Crollo della scuola di S. Giuliano: il Comune anticipa i risarcimenti

    Dodici anni fa crollava la scuola di San Giuliano di Puglia, uccidendo 27 bambini e la loro maestra. Ad oggi le famiglie delle vittime non hanno ancora ricevuto tutto il risarcimento dovuto, si parla di milioni di euro.Il Consiglio Comunale di San Giuliano ha deciso di anticipare i rstanti 4 milioni e darli a rate ai familiari delle vittime. Per saperne di più

  • Scuola in emergenza: tre crolli in poche ore

    In poche ore si sono verificati tre episodi di crolli in aule dell’Istituto Artistico Selvatico di Padova, del Liceo Peano di Roma e del Liceo Umberto I di Napoli, che solo per pura casualità non hanno provocato feriti ma solo danni. Cittadinanzattiva chiede al Governo di rivedere il Piano scuole e di portare alla luce l'Anagrafe dell'edilizia scolastica. Leggi il comunicato stampa

  • Asilo nido, in garage da 25 anni...

    Succede a Montesilvano (PE) dove la scuola dell'infanzia ha sede in un'abitazione privata, o meglio nel garage, in affitto al prezzo di 1500 euro al mese. I genitori denunciano: “La saracinesca del garage è stata rivestita con una parete di cartongesso che lascia esposta l’aula al freddo invernale. Il solaio è attraversato da più di un’infiltrazione. Le finestre sono senza grate di sicurezza e gli spigoli non hanno protezione. Le pareti sono scrostate e l’area esterna dove i piccoli giocano è gravemente danneggiata". Leggi la storia su www.ilfattoquotidiano.it

  • Tre crolli in scuole di Napoli, Roma e Padova

    crollo scuol 20185 02 19 copy

    Cittadinanzattiva su crolli contro soffitti in scuole di Padova, Roma, Napoli: la scuola italiana unita dall'emergenza. Il Governo renda nota l'Anagrafe dell'edilizia e riveda il Piano scuole.

    In poche ore si sono verificati tre episodi di crolli in aule dell'Istituto Artistico Selvatico di Padova, del Liceo Peano di Roma e del Liceo Umberto I di Napoli, che solo per pura casualità non hanno provocato feriti ma solo danni. Questi tre gravi episodi hanno alcuni punti in comune: si tratta di tre licei, tre istituti superiori con un alto numero di studenti; i crolli riguardano parti di controsoffittature, elementi, cioè, non strutturali ma egualmente pericolosi e riconducibili all'assente o inadeguata manutenzione degli edifici; rappresentano l'intero nostro Paese, Nord, Centro e Sud.

     

  • Aperte le iscrizioni per XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

    scuolaamica 2015 02 15

    21 e 22 novembre - XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole: gestione delle emergenze naturali, spreco alimentare, salute e benessere i temi al centro degli eventi.
    Iscrizioni fino al 31 ottobre

    Sarà dedicata all'emergenza per i rischi alluvione e sismico e allo spreco alimentare, la XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, promossa da Cittadinanzattiva ed in programma il 21 e 22 novembre in tutte le scuole che aderiranno all'iniziativa.
    Da oggi e fino al 31 ottobre, gli istituti scolastici, di ogni ordine e grado, potranno registrarsi sul sito di Cittadinanzattiva (sezione scuola, link diretto http://j.mp/XIIGiornatascuola) per ricevere gratuitamente il materiale da distribuire in occasione della Giornata.

  • XII Rapporto su sicurezza a scuola: la Rassegna stampa

    Lo scorso 18 settembre è stato presentato, presso la Camera dei Deputati, il XII Rapporto su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola. 213 le scuole monitorate nell'ultimo anno, oltre 3000 dalla prima edizione. Ma pur cambiando il campione, il risultato resta identico: manutenzione carente, lesioni strutturali in 3 scuole su quattro, certificazioni sempre assenti, barriere architettoniche e poca cura del verde e delle palestre. Approfondisci e consulta la rassegna stampa del Rapporto

  • Pochi soldi ma subito? Per la sicurezza a scuola non vale

    L'Istituto Mazzini-Gallo di Messina, monitorato da Cittadinanzattiva per il Rapporto 2014 su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola, ha ricevuto finanziamenti per la messa in sicurezza ma ad oggi i soldi arrivati sono ancora ben pochi e utili solo a piccoli lavori. Ecco il racconto nel video. Al link un articolo di Wired sullo stato di avanzamento dei lavori nelle scuole.

  • Presentato l’XII Rapporto su sicurezza, qualità e accessibilità a scuola

    scuolesicure 2015 02 18

    XII Rapporto su sicurezza, qualità e accessibilità a scuola di Cittadinanzattiva:
    troppi ritardi sulla sicurezza. Non basta un Piano per uscire dalla emergenza

    Lo stato di sicurezza di tante scuole nel nostro Paese è grave: quattro edifici su dieci hanno una manutenzione carente, oltre il 70% presenta lesioni strutturali, in un caso su tre gli interventi strutturali non vengono effettuati, più della metà delle scuole si trova in zona a rischio sismico e una su quattro in zona a rischio idrogeologico.

  • Cittadinanzattiva su Piano scuola

     

    Cittadinanzattiva su Piano scuola: tropanagrafe 2015 2 16pi interventi di facciata al Sud. E senza Anagrafe dell’edilizia scolastica, non si stabiliscono priorità realistiche

    Le regioni del Nord hanno la meglio su #scuolesicure e #scuolenuove, per impegno economico e numero di interventi, Campania, Sicilia, Puglia e Calabria invece occupano i primi posti per interventi e finanziamenti di #scuolebelle. “Questa situazione se da un lato è giustificata dal fatto che siano proprio le regioni del Nord ad avere accantonato fondi oggi disponibili grazie allo sblocco del patto di stabilità, dall’altro comporta che, almeno in questa fase, si investa di meno nelle regioni del Sud e nelle Isole dove è maggiore il numero di scuole con deficit strutturali pesanti. Inoltre, sono proprio Sicilia, Campania e Calabria le regioni con maggior numero di scuole in zone a rischio sismico: rispettivamente 4.894, 4.872 e 3.199. Su queste occorrerebbero interventi ben più pesanti dal punto di vista strutturale e non certo solo di abbellimento e decoro”, dichiara Adriana Bizzarri, coordinatrice della Scuola di Cittadinanzattiva che oggi ha presentato una analisi del Piano Renzi per la scuola.

  • Buon anno scolastico, nonostante tutto?

    scuole sicure 2015 02 13

    Dopo il Presidente del Consiglio ed i suoi Ministri, dopo i Sindaci e gli Assessori comunali e regionali, anche Cittadinanzattiva, nonostante tutto, augura agli studenti italiani ed alle loro famiglie, agli insegnanti ed al personale non docente, ai Dirigenti scolastici, un buon anno scolastico.
    Nonostante tutto.
    Nonostante il perdurare di problemi gravi come il precariato di insegnanti e non docenti,la scarsità e la poca managerialità dei Dirigenti scolastici; l’accorpamento forzato delle scuole,l’imperfetta inclusione di studenti con disabilità, di studenti senza cittadinanza italiana, di studenti “dispersi”; l’assenza di verde, di palestre, di mense e laboratori adeguati, di servizi igienici degni di questo nome; il permanere di aule sovraffollate e poco vivibili;lalenta digitalizzazione delle scuole;

  • Presentazione XII Rapporto Sicurezza a scuola

    Il prossimo 18 Settembre si terrà a Roma presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini, Camera dei Deputati, la presentazione del XII Rapporto sulla sicurezza, qualità e accessibilità a scuola. L'indagine coinvolge 213 scuole in 14 regioni e 22 province. Per saperne di più scarica l'invito e il programma

  • Invito stampa Rapporto sicurezza a scuola

     

    scuolesicure 2015 02 18Sicurezza, qualità, accessibilità a scuola: il 18 settembre a Roma la presentazione del XII Rapporto nazionale di Cittadinanzattiva

    Si terrà il prossimo 18 settembre a Roma, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini (Via Poli 19), dalle ore 9:30 alle ore 14:00, la presentazione del XII Rapporto di Cittadinanzattiva su "Sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola".

    Come ogni anno, il Rapporto fotografa lo stato dell'edilizia scolastica del nostro Paese, attraverso il monitoraggio di un numero significativo di scuole (quest'anno sono oltre 200) situate in tutta Italia, e tramite un elevato numero di indicatori che mettono in evidenza: stato della manutenzione degli edifici scolastici, distacchi di intonaco e crolli, possesso delle ceritificazioni di sicurezza (agibilità statica, antisimica, prevenzione incendi), condizioni di aule, palestre e cortili, barriere architettoniche, e quest'anno, un'analisi approfondita delle mense e del tipo di alimentazione servito. Il Rapporto 2014 fornisce anche l'analisi di Cittadinanzattiva di dati ufficiali e del cosiddetto Piano Renzi per la scuola.

     

  • Anagrafe edilizia scolastica: il Consiglio di Stato boccia il MIUR

    anagrafe scolastica 2015 02 20

    Anagrafe edilizia scolastica: Il Consiglio di Stato "boccia" il Miur e promuove la richiesta di pubblicazione da parte di Cittadinanzattiva

    Con l'Ordinanza del 1 agosto scorso, il Consiglio di Stato ha rigettato la domanda di sospensione presentata dal Ministero dell'Istruzione in merito all'obbligo di pubblicazione dei dati relativi all'Anagrafe dell'Edilizia scolastica, come previsto dalla sentenza di I grado del Tar Lazio (la n. 03014/2014 dello scorso marzo).

  • 8 per mille all'edilizia scolastica: il plauso delle associazioni

    8xmille scuola 2015 02 20

    Risorse 8 per mille per edilizia scuola – via libera dal Consiglio dei ministri al decreto presidenziale. Plauso delle associazioni Benvenuti in Italia, Cittadinanzattiva, Libera e Legambiente.

    "Un importante passo avanti per costituire una continuità di risorse finanziare a favore del patrimonio edilizio scolastico"

    "Plaudiamo al via libera che il Consiglio dei Ministri ha dato ieri al decreto presidenziale, che prevede l'utilizzo dei fondi dell'8 per mille per il miglioramento qualitativo e la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Un passo in avanti che come associazioni abbiamo sempre caldeggiato nella convinzione che questa opportunità possa costituire una continuità di risorse finanziare per la manutenzione del nostro patrimonio edilizio scolastico, nell'ottica di superare l'approccio emergenziale in favore di una programmazione di fondi ed interventi di lungo respiro". Così si esprimono Benvenuti in Italia, Cittadinanzattiva, Libera e Legambiente, le associazioni che da tempo sostengono la necessità di far rientrare l'edilizia scolastica fra i beneficiari del fondi dell'8 per mille Irpef a gestione statale.

     

  • Il 18 settembre il XII Rapporto di Cittadinanzattiva sulla scuola

    Sarà presentato il prossimo 18 settembre a Roma, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini, l'annuale Rapporto, giunto alla dodicesima edizione, su sicurezza, qualità ed accessibilità di un campione di scuole diffuse su tutto il territorio nazionale. Un focus specifico sarà dedicato al tema delle mense scolastiche. Maggiori informazioni

  • Scuole belle : iniziano i lavori

    Il piano per l'edilizia scolastica voluto dal Presidente Renzi ha preso il via lunedì scorso. Si inizia dalle "scuole belle", quindi, interventi di piccola manutenzione per il ripristino e il decoro degli edifici scolastici. 150 milioni di euro e l'ammontare del finanziamento previsto per il 2014. L'elenco degli interventi è consultabile sul sito del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

  • Al via il piano per l'edilizia scolastica

    Prende il via il Piano dell'edilizia scolastica voluto dal Presidente Renzi. Gli edific coinvolti saranno 20.845 edifici scolastici per investimenti pari a 1.094.000.000 di euro. Il progetto interesserà il biennio 2014-2015 e avrà l'obiettivo di rendere le scuole più belle, più sicure, più nuove. Per saperne di più

  • Anagrafe edilizia scolastica: il MIUR si nasconde dietro un dito

    Il Ministero dell'Istruzione non ci sta e presenta ricorso al Consiglio di Stato per chiedere l'annullamento della sentenza del Tar Lazioche  ha riconosciuto l'obbligo del MIUR a pubblicare i dati dell'Anagrafe dell'edilizia scolastica, come richiesto da Cittadinanzattiva.
    Nelle motivazioni addotte dal Ministero si legge un rimpallo di responsabilità fra enti locali e governo centrale che nuoce al diritto alla trasparenza dei dati della PA e al diritto dei cittadini ad avere informazioni certe sullo stato di sicurezza delle scuole italiane. Leggi il nostro comunicato stampa. La risposta del sottosegretario Reggi su Vita.it

  • Anagrafe edilizia: ricorso del Miur per annullamento sentenza

    Dal MIUR doppio stop su Anagrafe edilizia scolastica e interventi per la sicurezza delle scuole. Chiediamo al Governo di fare chiarezza

    Il Ministero dell'Istruzione ha presentato ricorso al Consiglio di Stato per l'annullamento della sentenza del Tar del Lazio (la n. 03014/2014 dello scorso marzo) che ha riconosciuto il diritto di Cittadinanzattiva ad accedere ai dati dell'Anagrafe e della Mappatura degli edifici scolastici italiani e ha ribadito la responsabilità del MIUR circa il suo aggiornamento periodico in collaborazione con gli enti interessati.
    "A questa opposizione si aggiunge il mancato completamento dell'Anagrafe che il sottosegretario Reggi aveva assicurato per il 1 luglio, nonché una scarsa chiarezza sulla lista degli interventi finanziati dal Governo Renzi per la messa in sicurezza e la sistemazione di circa 10 mila scuole", spiega Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della scuola di Cittadinanzattiva.

  • La “Scuola sicura” dell'Istituto Burri di Trestina (PG)

    Far crescere la cultura della sicurezza e della legalità fra gli studenti e migliorare i luoghi dove vivono e studiano. Con il progetto Scuola sicura, premiato da Cittadinanzattiva con l'VIII Premio Scafidi, all'Istituto comprensivo Burri sono stati attivati vari percorsi: l’educazione stradale, in collaborazione con la Polizia Municipale; la sicurezza a scuola e a casa in collaborazione con la Croce Rossa; i rischi legati al territorio, in collaborazione con la Protezione civile regionale; un percorso di legalità guidato da Guardia di Finanza, Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato. Guarda il video e approfondisci

  • Al via i cantieri per sistemare le scuole: ecco la mappa

    Si parte il 1 luglio con 20 mila cantieri. Coinvolti 4 milioni di studenti che potranno avere scuole più sicure, belle o completamente nuove. Venerdì 13 il Consiglio dei Ministri ha infatti approvato un decreto del presidente del Consiglio che esclude per due anni (2014 e 2015) dal patto di stabilità interno i comuni che hanno in progetto di costruire nuove scuole. Approfondisci sul sito web de La Stampa. Guarda la mappa degli interventi che saranno realizzati

  • Studenti responsabili della sicurezza, al Convitto Umberto I di Torino

    75 bambini hanno assunto il ruolo di Responsabili Studenti Sicurezza all’interno del Convitto Nazionale di Torino. Attraverso l’utilizzo di metodologie attive, messe a punto dai formatori di Cittadinanzattiva, i bambini hanno acquisito padronanza sui temi del rischio a scuola e sul territorio al punto da interloquire con disinvoltura sui problemi rilevati anche con la Dirigente scolastica e con le famiglie. Il corso fa parte del Progetto nazionale di Cittadinanzattiva "Responsabili Studenti per la sicurezza" e culminerà a novembre con la XII Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole. Guarda il video

  • La scuola di Ercolano dove si impara ad essere cittadini attivi

    “Cocci: il mosaico dei cittadini attivi” è il titolo del progetto con cui il Circolo didattico Giampaglia di Ercolano (NA) si è aggiudicato l'VIII Premio Scafidi nell'area educazione alla cittadinanza attiva. I cocci sono le singole competenze di cittadinanza (sicurezza ambientale, responsabilità civica, valorizzazione del territorio e dei beni culturali) che i ragazzi hanno acquisito tramite nove laboratori educativi. Al termine del percorso sono stati realizzati numeri speciali del giornale di istituto, una manifestazione in piazza, alcuni convegni, diversi video e uno spot per allargare alla cittadinanza le competenze acquisite. Guarda il video della scuola

  • La scuola che insegna la ''Sicurezza dalla A alla Z''

    Gli alunni del I Circolo didattico di Caluso (TO) sono i protagonisti di un percorso guidato tra ambienti e luoghi diversi (casa, scuola, strada…) alla ricerca di strategie adeguate alla prevenzione dei rischi e all’adozione dei comportamenti corretti. Il gioco è stato condiviso da centinaia di studenti e diffuso tra famiglie e territorio. Il piano di evacuazione della scuola è stato sperimentato anche insieme ai genitori. E' stato uno dei progetti vincitori della VIII edizione del Premio Scafidi. Leggi di più. Guarda il video

  • A luglio vedrà la luce l'Anagrafe dell'edilizia scolastica

    L'Anagrafe dell'edilizia scolastica sarà pronta e pubblica entro il 1 luglio. Ad assicurarlo, nel corso della cerimonia di premiazione del Premio Scafidi per le Buone pratiche nella scuola, il sottosegretario del MIUR Roberto Reggi. Lo stesso ha annunciato che è in via di definizione un decreto per stabilire con certezza le responsabilità di ogni singolo attore in materia di sicurezza delle scuole, a cominciare da dirigente scolastico ed ente proprietario. Il resoconto e l'intervista a Reggi sull'Agenzia Dire

  • VIII Premio Buone Pratiche "Vito Scafidi", ecco le scuole premiate

    VIII Premio Buone pratiche nella scuola “Vito Scafidi”.
    Da Torino a Napoli a Reggio Calabria, le buone pratiche vincenti. E con “La scuola che vorrei…” 2014, 10 buone pratiche da attuare a livello istituzionale

    La primavera delle buone pratiche fiorisce a scuola. Da Torino a Reggio Calabria, passando per Napoli, Termoli, Salerno, Perugia, Roma, Milano, Crotone, Bologna, Cittadinanzattiva ha oggi premiato tre scuole, con l’ottava edizione del Premio  Buone pratiche “Vito Scafidi”, e attribuito menzioni speciali ad altre otto che hanno realizzato progetti innovativi sui temi della sicurezza a scuola e sul territorio, dell’educazione al benessere, e dell’educazione alla cittadinanza attiva.
    114 i progetti concorrenti in questa edizione del Premio che dal 2006-2007 ha visto partecipare 1435 scuole sparse in tutta Italia.

  • Premio Vito Scafidi, la cerimonia il 9 Aprile a Roma

    Il 9 Aprile a Roma, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini si terrà la cerimonia di premiazione del Premio Buone Pratiche "Vito Scafidi". Le scuole premiate parteciperanno con una loro delegazione e avranno l'opportunità di raccontare la propria esperienza formativa. Scarica l'invito e leggi programma

  • Il MIUR deve rendere nota l'Anagrafe: vittoria al TAR!

    scuola sicura 2015 02 13

    Finalmente, dopo averlo richiesto fin dal 2002, Cittadinanzattiva vede riconosciuto il diritto a che vengano resi pubblici, da parte del Ministero dell’Istruzione, i dati dell’Anagrafe dell’Edilizia scolastica e quelli della Mappatura degli elementi non strutturali di tutti i 41.483 edifici scolastici italiani. Una vittoria per i cittadini, che vedono riconosciuto il loro diritto alla trasparenza della PA e a conoscere lo stato di sicurezza delle scuole che frequentano o in cui lavorano. Leggi il comunicato e scarica la sentenza del TAR

     

  • 5000 cantieri per una buona scuola

    E' questo il titolo della Conferenza nazionale in programma il 28 marzo a Rivoli (TO) dove, nel 2008, perse la vita Vito Scafidi sotto il crollo del controsoffitto nel Liceo Darwin. Tra i relatori anche Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della scuola di Cittadinanzattiva. Maggiori dettagli e il programma

  • SICUREZZA SCOLASTICA

     

    Il Ministero dell’Istruzione dovrà rendere noti i dati dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica: Cittadinanzattiva vince il ricorso al TAR Lazio contro il MIUR.

    Finalmente, dopo averlo richiesto fin dal 2002, Cittadinanzattiva vede riconosciuto il diritto a che vengano resi pubblici, da parte del Ministero dell’Istruzione, i dati dell’Anagrafe dell’Edilizia scolastica e quelli della Mappatura degli elementi non strutturali di tutti i 41.483 edifici scolastici italiani, in maniera disaggregata e divisa per regioni. Infatti, il 19 marzo scorso è stata depositata la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio (n.03014/2014), in merito al ricorso di Cittadinanzattiva opposto al Ministero dell’Istruzione dell’Università della Ricerca.

  • Caro Renzi, sulla scuola pensiamo che...

    sicurezza scuola

     Caro Presidente Renzi,
    Le Sue dichiarazioni di questi giorni sulla centralità della scuola e sull’edilizia scolastica (piano  straordinario sull’edilizia scolastica, tempi ristretti di attuazione, coinvolgimento degli operatori  della scuola, svincolamento dal patto di stabilità, mappatura aggiornata dei dati)hanno ridato  speranza e concretezza a noi come a tanti cittadini, sul fatto che lo Stato che lei rappresenta abbia deciso di affrontare in modo serio, concreto e con mezzi adeguati questa gravissima emergenza nazionale.
    Da 12 anni Cittadinanzattiva si impegna sul tema della messa in sicurezza delle scuole e dello sviluppo della cultura della sicurezza tra i giovanissimi con la Campagna Impararesicuri, intitolata ai 27 bambini e alla maestra morti nel crollo della scuola di San Giuliano di Puglia (31 ottobre 2002).

  • Scuola: discorso Renzi al Senato

    Cittadinanzattiva su discorso Premier Renzi al Senato: sulla scuola impegni importanti e convincenti. Riconoscere un ruolo centrale anche alle organizzazioni civiche

    "Apprezziamo la determinazione con cui il Premier Matteo Renzi ha portato il tema dell'edilizia scolastica nel suo discorso al Senato, sia per la centralità riconosciuta a questa emergenza, sia per aver già individuato le questioni specifiche su cui lavorare per affrontarla", afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva.

  • Riparte l'Anagrafe dell'edilizia scolastica

    Cittadinanzattiva e Legambiente su avvio Anagrafe ed Osservatorio sull'edilizia scolastica: speriamo sia la volta buona. Coinvolgere nell'Osservatorio anche le associazioni dei cittadini impegnate sul tema

    "Abbiamo appreso positivamente dell'accordo in Conferenza Unificata per far ripartire l'Anagrafe dell'Edilizia Scolastica ed il relativo Osservatorio. A 18 anni dalla istituzione dell'Anagrafe, speriamo davvero che sia la volta buona e che si definisca rapidamente come si intenda procedere: se si ripartirà, cioè, dalla banca dati del Ministero dell'istruzione, che, a detta di molti, presenta un impianto farraginoso e complesso, oppure da quella delle 11 regioni che dal 2009 si sono dotate di anagrafi regionali utilizzando un proprio modello di raccolta e gestione dei dati. O si pensa di ricominciare da capo? Attendiamo fiduciosi che informazioni più specifiche vengano fornite in occasione del prossimo incontro della Conferenza Stato – Regioni su questo tema.

  • Lampedusa: piovono calcinacci a scuola

    La scuola elementare nell'isola siciliana cade a pezzi: i bimbi fanno lezione con turni anche nel pomeriggio e in tende allestite fuori dall'edificio. i genitori protestano e cosa succede? i tecnici decidono di fare le prove di carico durante il normale orario di lezioni: e piovono calcinacci e anche qualche mattonella...fra il terrore dei bambini. A questo punto i genitori non ci stanno più. Ecco la lettera inviata per conoscenza anche a Cittadinanzattiva. Ecco il video dei genitori

  • A scuola di protezione civile

    Un cittadino informato può dettare le regole. Per se stesso e per gli altri. Anche nel campo della protezione civile che altro non è che saper gestire le emergenze, soprattutto quelle legate a calamità naturali come terremoti e alluvioni, per le quali il BelPaese fa spesso notizia.
    E le regole si imparano soprattutto a scuola. Per questo Gabrielli, Capo del Dipartimento nazionale della Protezione Civile, chiede che la protezione civile sia inserita tra le materie scolastiche. Approfondisci

  • Aperto il Bando per l'VIII Premio Scafidi

    VIII Premio delle Buone Pratiche nella scuola "Vito Scafidi", promosso da Cittadinanzattiva: bando aperto fino al 4 marzo, la consegna del Premio a Roma il 9 aprile.


    La sicurezza a scuola e sul territorio, l'educazione al benessere, l'educazione alla cittadinanza attiva intesa come cura dei beni comuni, inclusione sociale, solidarietà, convivenza civile, legalità.
    Sono questi le aree su cui Cittadinanzattiva, con l'annuale Premio delle Buone Pratiche nella scuola "Vito Scafidi", premierà le scuole di ogni ordine e grado che hanno realizzato progetti su queste tematiche.

     

  • Partecipa ai nostri sondaggi

    Se sei uno studente di una scuola secondaria partecipa al sondaggio: Il web ed io ; se sei uno studente di una scuola primaria partecipa al sondaggio: Chi chiamare in caso di emergenza. Per qualsiasi chiarimento contattaci allo 06.36718321.

  • Scegli L'8 per mille all'edilizia scolastica

    riforma scuola 2015 02 15

    Il 39% delle scuole italiane ha uno stato di manutenzione inadeguato e ogni anno le famiglie italiane versano circa 390 milioni di euro per “sostenere” la scuola, attraverso i contributi volontari e la donazione di materiali di vario tipo, dalla carta igienica alle matite e pennarelli.
    Di fronte ai dati di Cittadinanzattiva, confermati anche dal Rapporto di Legambiente diffuso oggi, e a tragedie che continuano a ripetersi, ultima purtroppo quella di oggi nel Liceo scientifico De Giorgi di Lecce dove un ragazzo di 17 anni ha perso la vita cadendo in un pozzo luce, chiediamo che si renda concreta l’opportunità per i cittadini di destinare parte dell’8 per mille di competenza statale per interventi di edilizia scolastica, come approvato nell’ultima legge di stabilità.

  • Tragedia Lecce: morto un ragazzo a scuola

    Cittadinanzattiva su tragedia scuola Lecce: chiarire responsabilità e da subito potenziare la destinazione dell'8 per mille all'edilizia scolastica

    Il 39% delle scuole italiane ha uno stato di manutenzione inadeguato e ogni anno le famiglie italiane versano circa 390 milioni di euro per "sostenere" la scuola, attraverso i contributi volontari e la donazione di materiali di vario tipo, dalla carta igienica alle matite e pennarelli.

  • Il saluto del Ministro Carrozza per l'XI Giornata della sicurezza

    Il Ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza, pur non potendo partecipare "fisicamente" alla XI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole del 22 Novembre, ha inviato un messaggio per esprimere la sua vicinanza a questa iniziativa e soprattutto per ribadire che il tema della sicurezza e dell'edilizia scolastica è fondamentale. Leggi di più

  • Eventi XI Giornata nazionale della sicurezza

    Continua il susseguirsi di eventi "nazionali" dedicati all'XI Giornata della sicurezza nelle scuole. I prossimi eventi in agenda sono: 28 Novembre Torino, 30 Novembre Lamezia Terme, 3 Dicembre Milano. Leggi i programmi di Torino, Lamezia Terme e Milano

  • Partecipa ai sondaggi della Scuola

    La Scuola di Cittadinanzattiva ha realizzato due sondaggi rivolti agli studenti. Uno dedicato ai più piccoli sui numeri utili della sicurezza e l'altro dedicato ai più grandi sull'uso del web. Partecipate! Basta cliccare sui seguenti link: sondaggio scuola primariasondaggio scuole secondarie

  • Le iniziative in corso per la XI Giornata nazionale della sicurezza scolastica di Cittadinanzattiva

    Dai Piani di emergenza comunali, alle barriere architettoniche, ai giovanissimi Responsabili Studenti Sicurezza: le iniziative in corso  per la XI Giornata nazionale della sicurezza scolastica di Cittadinanzattiva

    Cartoline ai sindaci da parte degli studenti per chiedere l’attivazione dei Piani di emergenza comunali. Dotazione di sussidi per studenti con disabilità e rimozione di barriere architettoniche in alcune scuole a Roma, Corciano (PG), Torino, Milano, Ischia, Bagnacavallo di Ravenna; e ancora, 655 ragazzi nominati  Responsabili Studenti Sicurezzain 30 scuole di Lazio, Piemonte, Umbria e Basilicata.
    Sono queste le principali attività con cui studenti ed insegnanti si sono attivati per la XI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, promossa da Cittadinanzattiva e in programma da oggi in circa 5mila scuole diffuse su tutto il territorio nazionale.

  • Cittadinanzattiva presenta un ricorso al TAR Lazio contro MIUR sull’Anagrafe dell’edilizia scolastica

    XI Giornata nazionale della sicurezza scolastica: Cittadinanzattiva presenta un ricorso al TAR Lazio contro MIUR sull’Anagrafe dell’edilizia scolastica.
    Suhttp://j.mp/XIGiornatasicurezza l’elenco delle scuole che riceveranno i finanziamenti

    Non è il Ministero dell’Istruzione l’amministrazione che detiene le informazioni relative alla Anagrafe dell’edilizia scolastica e non ci sarebbe alcun obbligo di pubblicazione della stessa da parte delle amministrazioni competenti. Sono queste le motivazioni con cui il MIUR ha negato a Cittadinanzattiva l’accesso civico, previsto dal d.lgs 33/2013, ai dati dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica, richiesto dall’associazione lo scorso settembre. E contro tale diniego Cittadinanzattiva ha depositato un ricorso al Tar in occasione della XI Giornata nazionale della sicurezza scolastica.

  • Torna l'XI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

    XI Giornata nazionale della sicurezza scolastica: numerose le iniziative in programma, tra il 22 novembre e il 3 dicembre, in 5mila scuole

    Torna la Giornata nazionale della sicurezza scolastica, promossa da Cittadinanzattiva e giunta quest'anno alla undicesima edizione con iniziative in programma, tra il 22 novembre e il 3 dicembre, in varie città e in circa 5mila scuole.

  • Responsabili della sicurezza a scuola: ci dimettiamo!

    All’indomani della sentenza sul crollo del Liceo Darwin, con la condanna dei docenti della scuola responsabili della sicurezza, numerosi presidi, a cominciare dagli istituti piemontesi, segnalano che i professori responsabili della sicurezza stanno pensando di dimettersi: "Il rapporto tra rischi e gratificazione economica è assolutamente svantaggioso. Di fronte ai rischi che si possono correre, chi si era assunto responsabilità con spirito di servizio, rinuncerà". Leggi tutto

  • Scuola italiane, quanto sono sicure?

    Dopo la sentenza di appello per il crollo al Liceo Darwin di Rivoli, Uno Mattina ha dedicato una puntata al tema della sicurezza delle scuole. In studio Adriana Bizzarri di Cittadinanzattiva, il sottosegretario al MIUR Galletti e, in collegamento, Cinzia Caggiano, la mamma di Vito lo studente morto sotto il crollo della scuola. Rivedi la puntata su www.rai.tv

  • Prorogato il termine per le iscrizioni alla XI Giornata della sicurezza

    Il termine per le iscrizioni delle scuole all'XI Giornata nazionale della sicurezza è stato prorogato al 3 di novembre. Siete ancora in tempo per iscrivere le scuole dei vostri figli, parlatene prima con il Dirigente scolastico, compilate il modulo che trovate sul nostro sito al seguente link e la scuola riceverà gratuitamente il kit didattico realizzato ad hoc. Per saperne di più

  • Iscrizioni alla XI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole

    Torna il 22 e 23 novembre l'XI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole.
    C'è tempo fino al 25 ottobre per iscriversi su www.cittadinanzattiva.it

    Anche quest'anno si rinnova l'appuntamento con la Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, promossa da Cittadinanzattiva, nell'ambito della campagna nazionale Impararesicuri, e in programma in tutta Italia i prossimi 22 e 23 novembre.
    Le scuole possono partecipare compilando, entro il 25 ottobre, l'apposito modulo online al link http://j.mp/XIGiornatasicurezzascuole.
    Edifici sicuri, piani comunali di emergenza, benessere e corretta alimentazione, uso responsabile di internet, sono i temi principali della XI Giornata e su questi le scuole che avranno aderito riceveranno gratuitamente materiale informativo ad hoc, diversificato per fasce di età.

  • Incidenti a scuola: lo Stato responsabile anche fuori orario

    Lo Stato è responsabile di tutti gli infortuni che possono capitare ai bambini a scuola, anche se l'episodio accade appena fuori dall'edificio scolastico. E' quanto si evince da una sentenza con cui la terza sezione civile della Cassazione ha rigettato il ricorso del ministero della Pubblica Istruzione e di una scuola elementare di Cerveteri. Approfondisci

  • Piani di emergenza inadeguati, il preside paga

    Una sanzione di 1300 euro, pagata dal dirigente scolastico del Montale di Genova, per non aver saputo gestire l'emergenza in seguito all'alluvione del novembre 2011. A determinare la "chiamata in causa" del preside, la morte di una donna che si era recata a scuola per riprendere uno studente. Secondo l'inchiesta, i piani di emergenza non tenevano in adeguata considerazione i rischi di una eventuale inondazione e la sicurezza di circa 500 studenti e 40 dipendenti. Approfondisci. Leggi le FAQ di Cittadinanzattiva sul piano di emergenza a scuola

  • Cittadinanzattiva in Commissione Cultura su sicurezza delle scuole

    Lo scorso 18 settembre Cittadinanzattiva è stata audita nella Commissione Cultura, Scienza ed istruzione della Camera dei Deputati sul tema dell'edilizia scolastica.
    Dalla richiesta di cancellare le incongruenze normative sulla sicurezza e la vivibilità nelle aule, alla necessità di trovare nuovi fondi ma anche soluzioni doverse per far fronte alla emergenza di edifici poco sicuri, alla improrogabile necessità di avere, tramite l'Anagrafe, un quadro chiaro della situazione di ogni singola scuola, ecco alcune delle richieste fatte nel corso della audizione. Guarda il video integrale dell'intervento di Adriana Bizzarri. Leggi il testo

  • La scuola, tra cittadini attivi e paganti e istituzioni riluttanti

    scuolaamica 2015 02 15

    Genitori che si rimboccano le maniche per ripulire la scuola, ed altri che si oppongono alla chiusura della scuola "insicura" per la scomodità' che crea. Dirigenti scolastici che presidiano la sicurezza degli edifici a loro affidati con il concorso di tutti, e altri che impediscono l’accesso nelle scuole  alle organizzazioni o ai Comitati, considerandole proprietà privata.
    Sindaci che non riescono ad intervenire neanche rispetto alle urgenze, altri che agiscono con le poche risorse disponibili, ingegnandosi come possono. Insegnanti disponibili anche a somministrare medicinali, insegnanti refrattari a qualunque cambiamento e innovazione. Edifici scolastici nelle grandi città che cadono a pezzi, edifici all’avanguardia anche in piccole città del Sud.

  • Presentato l’XI Rapporto su sicurezza, qualità e accessibilità a scuola

    flag eng

    Scuole più sicure? Non ci sembra, ma lo chiediamo al Ministero. Senza Anagrafe si rischiano interventi inappropriati e fondi sprecati. E dalle famiglie 390 milioni di euro nell’ultimo anno scolastico.Presentato l’XI Rapporto su sicurezza, qualità e accessibilità a scuola

    Lesioni strutturali in una scuola su sette, distacchi di intonacoin una su cinque e, nel corso dell’ultimo anno scolastico, ben 29 casi di tragedie sfiorate a causa di crolli di diversa entità nelle scuole. Migliorano i dati sul possesso delle certificazioni, peggiora invece lo stato di manutenzione delle scuole che nel 39% dei casi è del tutto inadeguato, così come la qualità di vita all’interno degli ambienti scolastici, interessati più che in passato, forse anche per via dell’ultima annata particolarmente piovosa, da muffe, infiltrazioni e segni di umidità che colpiscono un’aula su cinque.  E un terzo delle scuole ha subito atti di vandalismo.
    Gran parte delle scuole sembrerebbe priva di barriere architettoniche, ma in realtà l’accessibilità si ferma spesso al solo ingresso, oltre troviamo aule in un caso su quattro inaccessibili a studenti in carrozzina e prive di arredi e attrezzature didattiche destinati a loro.
    Sempre nell’ultimo anno, dalle famiglie sono arrivati circa 390 milioni di euro, sotto forma di contributo volontario o donazione di materiali e beni, senza i quali la nostra scuola non potrebbe tirare avanti.

Condividi