class action

Se i consumatori subiscono un danno di portata economicamente modesta, difficilmente decidono di sostenere individualmente le spese necessarie per sostenere e vincere la partita legale.
La Class Action consente di abbattere i costi: sia quelli sostenuti dai consumatori, sia quelli sostenuti dall'amministrazione della giustizia. Essa consiste in un'azione collettiva, promossa da uno o più consumatori/utenti, i quali - titolari di diritti individuali omogenei - agiscono in proprio oppure dando mandato ad un'associazione di tutela dei diritti dei consumatori o ad un comitato al quale partecipano.


Recentemente, le novità in tema di Class Action prevedono che l’azione collettiva e quella inibitoria contro pratiche commerciali illegittime potranno esser intentate da chiunque, non solo nella fase successiva all'ordinanza ma anche in quella successiva alla sentenza (il Tribunale fissa un termino perentorio non inferiore a 60 giorni e non superiore a 150 giorni dalla data di pubblicazione dell'ordinanza), a patto naturalmente di aver subito una lesione di “diritti individuali omogenei”. L'azione sarà quindi esperibile da tutti, consumatori e non. E' per questa ragione che la Class Action sarà d'ora in poi disciplinata dal Codice di Procedura Civile e non più dal Codice del Consumo.
La domanda potrà inoltre essere avanzata esclusivamente innanzi alla sezione specializzata del Tribunale in materia di impresa competente per il luogo ove ha sede la parte resistente.
Il procedimento della nuova Class Action sarà articolato in tre fasi: la prima e la seconda relative, rispettivamente, all'ammissibilità dell'azione e alla decisione sul merito, di competenza del Tribunale delle imprese e l'ultima, affidata ad un decreto del giudice delegato, relativa alla liquidazione delle somme agli aderenti alla classe.

Approfondisci

Classe '86, nato a Roma, studi universitari a Parigi che culminano con la laurea in legge. Si definisce "feliciclista" urbano, ha incontrato Cittadinanzattiva lungo la sua strada percorrendola...per aspera ad astra!

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.